San Pietro il Venerabile

San Pietro il Venerabile
Nome: San Pietro il Venerabile
Titolo: Abate di Cluny
Nome di battesimo: Pierre de Montboissier
Nascita: 1092 circa, Alvernia, Francia
Morte: 1156, Cluny, Francia
Ricorrenza: 25 dicembre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
1862, Roma, papa Pio IX


Pietro di Montboissier nacque in Alvernia, ma la sua data di nascita varia tra il 1092 e il 1102. La prima sembra più probabile, giacché era già stato priore di Domène quando nel 1122 fu eletto abate del grande monastero di Cluny, abbazia madre di molti altri monasteri. Il suo predecessore, Ponzio, aveva governato l'abbazia in modo incompetente, ma durante i trentaquattro anni del suo mandato, Cluny raggiunse un livello di prosperità e influenza che successivamente non avrebbe mai più avuto. Gli inizi non furono favorevoli. Ponzio fece letteralmente la guerra a Pietro, cacciando via i monaci che gli erano fedeli e conducendo gli affari del monastero in modo sconveniente. Infine fu convocato a comparire di fronte al papa e fu destituito dal suo ufficio. Pietro dovette affrontare altre controversie sollevate dal rigoroso S. Bernardo di Clairvaux (20 ago.), che ripetutamente si lamentava che la Regola di Cluny fosse poco severa. Alla fine Pietro, come l'abate Sugero di Parigi, per rispondere alle critiche cistercensi, fu costretto a correggere e rendere più austera la vita cluniacense.

Pietro fu un letterato con vasti interessi accademici. Incoraggiò i suoi monaci allo studio, procurò loro i manoscritti e istituì a Cluny una biblioteca di opere teologiche notevole per quel tempo, costituita da circa cinquecento volumi con gli scritti dei primi Padri della Chiesa e circa un centinaio di altre grandi opere. Dato che era cresciuto nella Francia meridionale, era ben conscio della minaccia costituita dai mori e si recò varie volte in Spagna per discutere la questione con abati e vescovi. Uno dei suoi più grandi progetti fu quello di far tradurre il Corano in latino dalla scuola interpreti di Toledo. Costituì un gruppo di lavoro guidato da Pietro di Toledo, formato da due studiosi, l'inglese Roberto Kennet, suo assistente, e un arabo di nome Maometto. Il lavoro venne ultimato nel 1143 e, pur contenendo alcuni errori, diventò il punto di partenza su cui si basarono le successive traduzioni del Corano nelle varie lingue europee fino alla metà del xvii secolo.

Quando la traduzione fu completata, Pietro scrisse il suo trattato Adversus nefandem sectam Sarracenorum nel quale descrisse l'islam come un'eresia cristiana, che negava la divinità di Cristo e l'unicità della sua missione terrena. Sosteneva che i due grandi fondatori della religione fossero Mosé e Gesù, mentre i fallimenti personali di Maometto e le sue azioni non lo rendevano degno di essere chiamato profeta. Se pensiamo che di lì a poco parti la Prima Crociata (1096-1099), è sorprendente il fatto che Pietro desiderasse capire la mentalità di quel popolo, considerato come il nemico peggiore del cristianesimo.

Pietro si recò due volte in Inghilterra allo scopo di portare all'abbazia di Petcrborough la regola cluniacense, ma non ottenne risultati. Durante il discusso regno di re Stefano (1135-1154), Pietro entrò in contatto con Enrico di Blois, fratello di Stefano e vescovo di Winchester, che era monaco a Cluny. Quando Stefano morì e il suo rivale, figlio di Matilda, divenne re d'Inghilterra con il nome di Enrico II, il vescovo Enrico di Blois ritornò a Cluny, donò i suoi ricchi beni all'abbazia, e dopo aver trascorso una vita di intrighi politici e di guerre, sotto la guida di Pietro, diventò famoso per la sua carità.

L'abate Pietro è probabilmente più conosciuto per aver appoggiato ed essere stato paladino di Pietro Abelardo. Quando le opere teologiche di Abelardo furono doppiamente condannate, a Sens e a Roma, Pietro ottenne per lui, da papa Innocenzo II, un'attenuazione della condanna, offrì ad Abelardo un asilo a Cluny, e grazie al suo aiuto fu possibile organizzare un incontro di riconciliazione con Bernardo di Clairvaux. Due anni più tardi, quando Abelardo morì, Pietro fece avere la sua salma alle suore di Paraclete, di cui era badessa Eloisa, assicurando loro che Abelardo a Cluny aveva condotto una vita santa, che era morto assolto dai suoi peccati e in comunione con la Chiesa.

Questo fu un gesto tanto generoso quanto rischioso, visto il precedente scandalo e la controversia teologica suscitati dall'insegnamento di Abelardo. Successivamente scrisse a Eloisa esprimendole tutto il suo rispetto per la sua sapienza, offrendole il suo appoggio spirituale e promettendo di sostenere la carriera di suo figlio, Pietro Astrolabio. Scrisse anche un epitaffio in cui mise a confronto il pensiero di Abelardo con quello di Socrate, Platone e Aristotele.

Le sue notevoli doti intellettuali si estesero a molti gruppi non ortodossi. A volte Pietro difendeva i giudei e gli eretici schierandosi contro le persecuzioni, ma la sua teologia rimaneva sempre ortodossa. Era perennemente coinvolto in controversie teologiche e per ben sei volte si recò direttamente a Roma, nonostante la salute cagionevole e la difficoltà del viaggio, che comprendeva l'attraversamento delle Alpi. Godeva di notevole reputazione fra i suoi contemporanei sia come letterato che come teologo; scrisse trattati, omelie e inni, tenendo anche un'assidua corrispondenza con coloro che chiedevano i suoi consigli (sebbene fosse incline a lasciar ammucchiare le lettere di Bernardo di Clairvaux a Cluny, mentre lui si recava in qualche luogo tranquillo e remoto a scrivere altre opere). L'inno Caelum gaude, terra plaude è suo.

L'imperatore Federico Barbarossa lo denominò "il Venerabile". Pietro fu molto venerato come santo, dai fedeli e dalla propria congregazione; il culto non è mai stato approvato formalmente dalla Santa Sede, ma il suo nome compare nei martirologi francesi.

MARTIROLOGIO ROMANO. Nel monastero di Cluny in Borgogna, nell’odierna Francia, beato Pietro il Venerabile, abate, che resse l’Ordine monastico secondo i precetti della primitiva osservanza e compose numerosi trattati.

Lascia un pensiero a San Pietro il Venerabile

Ti può interessare anche:

Santi Pietro e Paolo
- Santi Pietro e Paolo
Apostoli
Tutto il Popolo di Dio è debitore verso di loro per il dono della fede. Pietro è stato il primo a confessare che Gesù è il...
Cattedra di San Pietro Apostolo
- Cattedra di San Pietro Apostolo
Consegna delle chiavi
Tu sei Pietro, e a te darò le chiavi del regno * Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di...
San Pietro da Verona
- San Pietro da Verona
Sacerdote e martire
Nacque a Verona, l'anno 1200. Benché i suoi genitori e tutti i suoi parenti fossero manichei, il nostro Pierino, protetto dalla divina grazia, rimase illeso...
San Pietro Nolasco
- San Pietro Nolasco
Fondatore dei Mercedari
S. Pietro Nolasco nacque da nobile famiglia a Recaud presso Carcassone in Francia l'anno 1189 e, fin da fanciullo si distinse per la singolare carità che...
Dedicazione delle basiliche dei Santi Pietro e Paolo
- Dedicazione delle basiliche dei Santi Pietro e Paolo
Apostoli
Come l'anniversario della dedicazione del tempio di Gerusalemme era giorno solenne presso gli Ebrei, cosi i cristiani celebrano la consacrazione delle...
San Pietro Claver
- San Pietro Claver
Sacerdote
Nato da Pietro ed Anna Claver l'anno 1585 a Verdù in Spagna, il nostro Santo fin dai primi anni fu educato cristianamente. Inviato a Barcellona per gli...
San Pietro Canisio
- San Pietro Canisio
Sacerdote e dottore della Chiesa
È un degno figlio di S. Ignazio di Loyola, destinato da Dio a risplendere di luce vivissima nella Germania, nel tempo in cui Lutero si ribellava alla Chiesa...
San Pietro Crisologo
- San Pietro Crisologo
Vescovo e dottore della Chiesa
S. Pietro Crisologo fu nel secolo v difensore della Chiesa occidentale contro gli Eutichiani. Nacque da agiata famiglia di Imola e fu battezzato dal vescovo...
Santi Marcellino e Pietro
- Santi Marcellino e Pietro
Martiri
Marcellino e Pietro appartenevano al clero romano. Il primo era prete, l'altro esorcista. Insigni per virtù e per prodigi, erano ammirati e venerati...
San Pietro Giuliano Eymard
- San Pietro Giuliano Eymard
Sacerdote
Primogenito di numerosa prole, Pier Giuliano Eymard nacque a La Mure d'Isère nel Delfinato, il 4 febbraio 1811. Prediletto dalla grazia, sentì fin da bambino...
Santi Nicola Tavelic e compagni
- Santi Nicola Tavelic e compagni
Sacerdoti francescani, martiri
Nicola Tavelic nacque a Sibenik in Dalmazia durante la prima metà del xiv secolo e divenne francescano a Rivotorto, nei pressi di Assisi. Fu inviato in...
San Pietro d'Alcantara
- San Pietro d'Alcantara
Sacerdote
Ad Alcantara, piccola città della Estremadura nella Spagna, nacque S. Pietro verso l'anno 1499. La vita di questo Santo fu quanto mai varia ed attiva...
San Pietro Chanel
- San Pietro Chanel
Sacerdote e martire
Pietro Luigi Maria Chanel nacque nel 1803 nel casale di La Potière nella Francia orientale, circa ottanta chilometri a nord est di Lione. Era il quinto...
San Pietro in Vincoli
- San Pietro in Vincoli
Dedicazione
Il 1 agosto a Roma si ricorda la dedicazione della Basilica di San Pietro in Vincoli, dove sono custodite le catene (i vincoli, appunto) con le quali si...
Santi Antonio Daveluy e compagni
- Santi Antonio Daveluy e compagni
Martiri
Antonio Daveluy nacque il 16 marzo 1818 ad Amiens. Nel 1843 si unì alle Missioni estere di Parigi e arrivò a Macao nel 1844 dove il vescovo Ferréol lo...
San Pietro Pappacarbone
- San Pietro Pappacarbone
Abate di Cava
Pietro Pappacarbone nacque a Salerno ed era nipote di S. Alferio, fondatore e primo abate del monastero di Cava dei Tirreni. Pietro entrò a Cava nel periodo...
San Pietro Liu Wenyuan
- San Pietro Liu Wenyuan
Martire
Pietro, noto anche come Ouen Yen, era un catechista cinese che subì il martirio venendo strangolato per il nome di Cristo. Prima di morire, mentre era...
Santi Pietro d'Alessandria e compagni
- Santi Pietro d'Alessandria e compagni
Martiri
Nacque ad Alessandria, da giovane si consacrò a Cristo durante la persecuzione di Diocleziano; fu eletto capo della scuola catechista e combatté l'estremismo...
San Pietro Gonzales
- San Pietro Gonzales
Domenicano
Pietro era per nascita spagnolo di Castiglia e di nobile famiglia; fu educato da uno dei suoi zii, vescovo di Astorga, che ottenne per lui un posto di...
San Pietro di Betancur
- San Pietro di Betancur
Fondatore in Guatemala
Pietro, il cui nome completo era Pietro di S. Giuseppe, nacque a Villaflor (Tenerife) nelle isole Canarie, nel 1619; secondo alcune narrazioni il luogo...
San Pietro di Sebaste
- San Pietro di Sebaste
Vescovo
Pietro da Scbaste era il più piccolo dei dieci figli di S. Basilio il Vecchio e di S. Emmelia, e membro di una delle più eccezionali famiglie di santi...
San Pietro Fourier
- San Pietro Fourier
Sacerdote
Pietro Fourier nacque a Mirecourt in Lorena, e all'età di quindici anni fu inviato all'università diretta dai gesuiti a Pont-à-Mousson. Completò tutti...
San Pietro Sanz i Jordà
- San Pietro Sanz i Jordà
Vescovo e martire
Questi cinque martiri erano tutti frati domenicani spagnoli che la-sciarono il loro paese per la pericolosa missione cinese. Pietro, che proveniva da Asco...
San Pietro Pascual
- San Pietro Pascual
Martire
Si dice che la famiglia di Pascasio (Pascualez) proveniente da Valencia, abbia donato alla Chiesa sci martiri, di cui Pietro fu l'ultimo. Fu istruito da...
Santi Pietro, Doroteo e Gorgonio
- Santi Pietro, Doroteo e Gorgonio
Martiri di Nicomedia
Diocleziano, imperatore romano, si trovava in Nicomedia quando venne a sapere che vi erano dei cristiani in casa sua. Per identificarli ideò un semplice...
San Pietro Esqueda Ramirez
- San Pietro Esqueda Ramirez
Sacerdote e martire
Nacque a San Juan de los Lagos nel Messico da un'umile famiglia. Fu apprendista calzolaio fino a quando entrò nel seminario minore della sua città natale...
San Pietro di Capitolias
- San Pietro di Capitolias
Martire
L'antica “Passio”, attribuita a San Giovanni Damasceno, racconta che Pietro era sacerdote a Capitolías, nella regione della Batanea (Basán, oggi Israele)...
San Pietro Francesco Neron
- San Pietro Francesco Neron
Sacerdote e martire
Pietro nacque a Bornay in Francia. Studiò ai seminari di Nozeroy e Vaux-sur-Poligny e nel 1845 al seminario maggiore di Lons-le-Saunier. Nel 1948 entrò...
San Pietro di Poitiers
- San Pietro di Poitiers
Vescovo
Nel 1087, Pietro fu eletto vescovo di Poitiers, dopo essersi guadagnato una reputazione di santità e austerità come arcidiacono della diocesi, caratteristiche...
San Pietro Orseolo
- San Pietro Orseolo
Monaco
Nato in una nobile famiglia veneziana, Pietro fece parte della marina veneziana per gran parte della sua vita. Fu il comandante effettivo della flotta...
San Pietro Armengol
- San Pietro Armengol
Mercedario
Pietro Armengol nacque in Catalogna a Guardia de Prats nel 1238 da una nobile famiglia discendente da conti, ma fu presto sviato da cattive compagnie e...
San Pietro di Arbues
- San Pietro di Arbues
Martire
Uno dei problemi principali della Spagna medievale fu come bilanciare gli interessi della maggioranza cristiana con quelli delle minoranze ebraiche e musulmane...
San Pietro II di Tarantasia
- San Pietro II di Tarantasia
Vescovo
Una certa confusione sorge dall'esistenza di due beati e un santo che furono conosciuti, in vari momenti, come Pietro di Tarantasia: c'è il Pietro, nato...
San Pietro di Chavanon
- San Pietro di Chavanon
Sacerdote
Un racconto relativamente dettagliato di Pietro di Chavanon è stato tramandato sotto forma di biografia, scritta quasi quarant'anni dopo la sua morte da...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 16 luglio si venera:

Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
Beata Vergine Maria del Monte Carmelo
Apparizione
Sul Monte Carmelo la Madonna apparve a Simone Stock carmelitano consegnandogli lo scapolare e rivelandogli il privilegio di chi lo avesse in punto di morte.
Altri santi di oggi
Domani 17 luglio si venera:

Sant' Alessio
Sant' Alessio
Mendicante
« Santo Alesso fu figliuolo d'un nobilissimo uomo di Roma, il quale aveva nome Eufemiano, ed era il maggiore che visse nella corte dello Imperatore; Eufemiano uomo di tanta di tanta ricchezza e di tanta...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 16 luglio nasceva:

Santa Chiara
Santa Chiara
Vergine
Nacque Chiara nell'anno 1194 da nobili e ricchi genitori in Assisi, e fin da giovanetta dimostrò una grande pietà e devozione. In quegli anni la fama del suo concittadino Francesco cominciava ad allargarsi...
Altri santi nati oggi
Oggi 16 luglio tornava alla Casa del Padre:

Beato Bartolomeo Fernandes des Martires
Beato Bartolomeo Fernandes des Martires
Vescovo
Nacque a Lisbona nel maggio 1514. Ricevette l'abito domenicano 1'11 novembre 1528. L'ordinazione episcopale gli venne conferita il 3 settembre in S. Domenico di Lisbona. La sua produzione letteraria conta...
Oggi 16 luglio veniva canonizzato:

San Francesco d'Assisi
San Francesco d'Assisi
Patrono d'Italia
S. Francesco nacque ad Assisi l'anno 1182 da Pietro Bernardone e da madonna Pica, ricchi commercianti. La sua nascita fu circondata da avvenimenti misteriosi: un mendicante, presentatosi a madonna Giovanna...
Altri santi canonizzati oggi
Oggi 16 luglio si recita la novena a:

- San Cristoforo
I. Glorioso s. Cristoforo, che, appena convertito alla fede, vi applicaste con uno zelo instancabile a spargere nei popoli della Licia la luce della verità, o carcerato per la causa di Gesù...
- San Giacomo il Maggiore
I. O glorioso s. Giacomo, che per le vostra purità e poi vostro zelo meritaste di essere da Gesù Cristo, non solo sollevato al grado di apostolo, ma tra gli apostoli stessi privilegiato delle...
- Santa Marcellina
I. Per quella generosità veramente singolare con sui, niente curando le grandi fortune che vi promettevano nel mondo la cospicuità del vostro casato, l’eleganza delle vostro forme, la freschezza dei vostri...
- Santa Maria Maddalena
I. O modello dei penitenti, gloriosa Maddalena, che, tocca appena dalla grazia, rinunciaste subitamente a tutti i piaceri del mondo per consacrarvi all’amore di Gesù Cristo, otteneteci, vi preghiamo, la...
- Beate Teresa di Sant'Agostino e compagne Carmelitane di Compiegne
Madre Teresa di Sant’Agostino e compagne carmelitane, giunte ai piedi della ghigliottina, dopo aver cantato il Veni Creator, una dopo l’altra rinnovaste innanzi alla priora la professione religiosa...
- San Charbel Makhluf
O San Charbel, martire della vita monastica, che hai fatto esperienza del dolore del corpo e dell'anima, di te ha fatto Dio, il Signore, un faro luminoso. Corro a te e ti prego di chiedere a Dio per tua...
- Santa Teresa di Lisieux
In onore di santa Teresa di Gesù Bambino Dottore della Chiesa Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io Vi ringrazio per tutti i favori e le grazie di cui avete arricchito l'anima...
- Madonna del Carmine
O Vergine Maria. che ci hai beneficato con il dono del santo Scapolare, distintivo dei tuoi figli di predilezione, noi ti benediciamo per questo tuo dono e ti chiediamo la grazia di esserne sempre degni...