Santo del Giorno
Cerca un santo:

Santo Stefano di Perm

Santo Stefano di Perm
Nome: Santo Stefano di Perm
Titolo: Vescovo
Nascita: 1340 circa, Velikiy Ustyug, Russia
Morte: 26 aprile 1396, Mosca, Russia
Ricorrenza: 26 aprile
Tipologia: Commemorazione




Stefano nacque tra il 1340 e il 1345 nella cittadina di Velikiy Ustyug, nella zona dei monti Urali a nord est di Mosca in un'area abitata dalla popolazione zyryarii (o permyak), in gran parte ancora pagani. La sua famiglia era cristiana, di origine russa, suo padre era corista nella chiesa locale.

Stefano divenne monaco nel monastero di S. Gregorio Nazianzeno a Rostov, dove era stato istruito. Si distingueva tra i monaci russi del tempo poiché conosceva bene il greco ed era esperto di teologia bizantina; si accinse anche a imparare la lingua degli zyryani in preparazione all'oper i missionaria che avrebbe voluto svolgere tra loro, secondo un progetto giovanile.

La lingua era solo parlata e Stefano dovette creare un alfabeto apposito in modo che le Scritture e i libri liturgici potessero essere tradotti e resi accessibili alla popolazione; egli non voleva che la conversione al cristianesimo portasse all'imposizione della cultura russa. Intraprese l'opera missionaria vera e propria intorno al 1379 ed ebbe un successo considerevole, attraendo persone soprattutto grazie alla bellezza e a, mistero della liturgia.

Come abile pittore di icone decorò di persona alcune chiese. Nel 1383 fu nominato primo vescovo di Perm, intraprese il lavoro di fondazione di chiese e scuole e cominciò a formare persone del clero indigene che continuassero l'opera di conversione. Come vescovo non fu solo il capo spirituale del popolo: organizzo la distribuzione del cibo in tempi di carestia, protesse la sua gente dalla tassazione ingiusta imposta da ufficiali di Mosca e Novgorod e, in un'occasione, li guidò in battaglia contro una tribù nemica. Si era recato numerose volte a Mosca e là morì il 26 aprile 1396.

Fu canonizzato dalla Chiesa russa nel 1549 e da essa è considerato il missionario più insigne. È venerato anche dalle Chiese ortodossa e cattolica, e questa riconosce la canonizzazione a opera della Chiesa ortodossa russa.

Sfortunatamente il lavoro da lui compiuto sulla lingua zyryan non ebbe successo e il suo alfabeto sopravvisse solo in poche iscrizioni, e lo stesso tentativo di evitare l'omologazione alla cultura russa, tramite lo sviluppo di una liturgia e una cultura locali, fallì.

MARTIROLOGIO ROMANO. Nel monastero della Trasfigurazione a Mosca in Russia, deposizione di santo Stefano, vescovo di Perm, che per evangelizzare gli indigeni Zyrjani ideò per loro un alfabeto, celebrò la liturgia nella loro lingua nativa, abbattè gli idoli, costruì chiese e soprattutto confermò le verità di fede.

Lascia un pensiero su Santo Stefano di Perm

Ti può interessare anche:

Santo Stefano
- Santo Stefano
Primo martire
Stefano fu il primo a dare la vita e il sangue per Gesù Cristo. Ebreo di nascita, e convertito alla fede dalla predicazione di S. Pietro, mostrò subito...
Santo Stefano Harding
- Santo Stefano Harding
Abate
Nacque nel 1059, da una nobile famiglia sassone dal nome Harding, a Merriot, nei dintorni di Sherborne, nell'Inghilterra Meridionale. Viaggiò molto e...
Santi Nicola Tavelic e compagni
- Santi Nicola Tavelic e compagni
Sacerdoti francescani, martiri
Nicola Tavelic nacque a Sibenik in Dalmazia durante la prima metà del xiv secolo e divenne francescano a Rivotorto, nei pressi di Assisi. Fu inviato...
Santo Stefano di Ungheria
- Santo Stefano di Ungheria
Re
Nacque nel 977 a Strigonia in Ungheria. Il principe Geysa, suo padre, e la principessa Sarloth sua madre, da poco convertiti al Cristianesimo, fecero subito...
Santo Stefano di Muret
- Santo Stefano di Muret
Eremita
Questo santo è chiamato anche "Stefano di Grandmont", in riferimento all'ordine dei grandmontinev da lui fondato, ma l'associazio ne con il monastero...
Santo Stefano il Giovane
- Santo Stefano il Giovane
Monaco orientale, martire
Stefano, uno dei martiri più famosi della persecuzione iconoclasta, nacque a Costantinopoli, all'inizio dell'vm secolo, e a quindici an-ni, i genitori...
Santo Stefano I
- Santo Stefano I
Papa
Stefano nacque a Roma ed era prete quando, nel 254, succedette a papa S. Lucio I (4 mar.). Quel po' che si sa di lui è raccolto per lo più negli scritti...
Santo Stefano Teodoro Cuénot
- Santo Stefano Teodoro Cuénot
Vescovo e martire
Stefano Teodoro nacque a Le Bélieu in Francia nel 1802 in una famiglia di contadini. Missionario francese, della società delle Missioni Estere di Parigi,...
Santo Stefano di Chatillon
- Santo Stefano di Chatillon
Certosino, vescovo
Si hanno poche notizie certe di questo santo certosino. Una Vita del XIII secolo composta di ottanta versi in latino mediocre è troppo corta per fornire...
Santo Stefano d'Obazine
- Santo Stefano d'Obazine
Abate
Stefano nacque nel Limosino (Francia); dopo aver portato a termine gli studi, ebbe a carico la famiglia, ma ben presto pensò che le necessità dei poveri...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 26 febbraio si venera:

Sant' Alessandro di Alessandria
- Sant' Alessandro di Alessandria
Patriarca
Sant'Alessandro, Vescovo di Alessandria in Egitto, dal 312 al 326, fu uno dei protagonisti di quella dolorosa lotta che aprì la lunga e insidiosa vicenda dell'eresia nota nella storia della Chiesa con...
Altri santi di oggi
Domani 27 febbraio si venera:

San Gabriele dell'Addolorata
- San Gabriele dell'Addolorata
Religioso
Francesco Possenti nacque ad Assisi il I marzo 1838 la nobile famiglia. Dai genitori ricevette quell'educazione cristiana che fu poi il germe della sua vocazione allo stato religioso. Fu giovane elegantissimo...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti