Santi Lorenzo Ruiz di Manila e 15 compagni

Santi Lorenzo Ruiz di Manila e 15 compagni
Nome: Santi Lorenzo Ruiz di Manila e 15 compagni
Titolo: Martiri
Ricorrenza: 28 settembre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione


Un resoconto generale delle persecuzioni in Giappone si trova febbraio in quest'opera alla prima voce del 6. Questo gruppo di sedici martiri, che subirono il martirio tra il 1633 e il 1637, è stato beatificato da papa Giovanni Paolo II a Manila nel 1981, luogo scelto in base al fatto che Lorenzo Ruiz proveniva dalle Filippine e fu il primo santo di quel paese. Nella Domenica delle Missioni del 1987, sono stati canonizzati, e la loro festa attualmente è inserita nel calendario universale; qui sono elencati separatamente i nomi e alcuni brevi dettagli.

Lorenzo Ruiz nacque da genitori cristiani a Manila, ma fuggì in Giappone, per evitare un'accusa infondata, nel luglio 1636; poiché cristiani, Lorenzo assieme a tutti gli altri; erano tenuti a obbedire all'editto proclamato da Tokugawa Ieyasu nel 1603, che bandiva il cristianesimo, seguito nel 1623 da un altro decreto che costringeva tutti i giapponesi a dichiarare pubblicamente la loro adesione alla religione ufficiale di stato, e i cristiani a calpestare il fumie (piastre che recavano un'immagine della Vergine con il Bambino). In caso di rifiuto, sarebbero stati puniti con la morte, i primi tempi generalmente su un rogo di lunga durata, e poi con la tortura conosciuta come "il pozzo", seguita dalla decapitazione, se le vittime erano ancora vive dopo qualche giorno. Lorenzo morì in questo modo 1128 settembre 1637.

Gli altri quindici martiri sono elencati qui di seguito, seguendo l'ordine cronologico della morte: P. Domenico (Domingo) Ibatiez de Erquicia, un domenicano spagnolo, giustiziato il 14 agosto 1633, come Francis Soyemon, un ausiliario domenicano giapponese; P. Giacomo Kyushei Gorubioye Tomanga, domenicano giapponese, il 17 agosto 1633, con Michele Gorubioye, catechista laico giapponese; P. Luca (Lucas) dell'Espiritu Santo, domenicano spagnolo, il 19 ottobre 1633, con Matteo Kohioye, ausiliario domenicano giapponese; Maddalena di Nagasaki, terziaria agostinina giapponese, il 15 ottobre 1634; P. Giordano Ansalone, domenicano italiano, tra 1'11 e il 17 novembre 1634, con p. Tommaso Hioji Rokuzayemon, domenicano giapponese, e Marina di Omura, terziaria domenicana giapponese; P. Antonio Gonúlez, domenicano spagnolo, tra il 24 e il 29 settembre 1637, con p. Michele (Miguel) de Aozoaza, domenicano spagnolo; p. Guglielmo (Guillaume) Courtet, domenicano francese; p. Vincenzo Shiwozuka, domenicano giapponese; Lazzaro di Kyoto, laico giapponese. Questi santi si aggiungono agli altri duecentotrentuno cattolici martirizzati in Giappone nel xvi e XVII secolo, e canonizzati in precedenza.

MARTIROLOGIO ROMANO. Santi Lorenzo da Manila Ruiz e quindici compagni, martiri, che, preti, religiosi e laici, dopo aver seminato la fede cristiana nelle isole Filippine, a Taiwan e nel Giappone, per ordine del comandante supremo Tokugawa Yemitsu subirono in giorni di versi a Nagasaki in Giappone il martirio per amore di Cristo, ma vengono oggi celebrati tutti in un’unica commemorazione.

Lascia un pensiero a Santi Lorenzo Ruiz di Manila e 15 compagni

Ti può interessare anche:

San Lorenzo
- San Lorenzo
Diacono e martire
Nacque ad Osca in Spagna nel 226 da nobilissimi e santi genitori. Tanti furono i doni che ricevette nei Sacramenti del Battesimo, Cresima ed Eucaristia...
San Lorenzo da Brindisi
- San Lorenzo da Brindisi
Sacerdote e dottore della Chiesa
San Lorenzo da Brindisi fu religioso francescano. Uomo singolare per intelligenza, seppe compiere le più belle opere per la gloria di Dio ed il bene delle...
San Lorenzo O'Toole
- San Lorenzo O'Toole
Arcivescovo di Dublino
Lorenzo (Lorcan), figlio di Murtagh Ua Tuathail, nacque nella contea di Kildare, probabilmente vicino Casteldermot, nel 1128, da genitori imparentati con...
San Lorenzo Giustiniani
- San Lorenzo Giustiniani
Vescovo
Lorenzo nacque a Venezia nel 1381 da Bernardo Giustiniani e da donna Quirina di nobilissima famiglia. La madre, rimasta vedova, attese all'educazione dei...
San Lorenzo da Frazzanò
- San Lorenzo da Frazzanò
Monaco
Nacque nel piccolo comune di Frazzanò in Sicilia. I suoi genitori morirono nel giro di un anno, lasciando il bambino orfano alle cure di una giovane balia...
San Lorenzo di Canterbury
- San Lorenzo di Canterbury
Vescovo
Lorenzo era uno dei monaci provenienti dal monastero di Sant'Andrea al Celio di Roma che accompagnarono S. Agostino di Canterbury (27 mag.) nella missione...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 3 giugno si venera:

Santi Carlo Lwanga e 12 compagni
Santi Carlo Lwanga e 12 compagni
Martiri
I primi martiri dell'Africa nera furono Carlo Lwanga e altri dodici compagni paggio alla corte del re dell'Uganda Mwanga, convertiti al cristianesimo da Padri Bianchi Carlo venne arso vivo a Namugongo...
Altri santi di oggi
Domani 4 giugno si venera:

Santissima Trinità
Santissima Trinità
Il Padre il Figlio e lo Spirito Santo
La Chiesa, dopo aver stabilite diverse feste che onorano le singole Persone della Santissima Trinità, ne fissò pure una in onore delle Tre Persone. Questa festa fu istituita nei primi secoli del Medio...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 3 giugno nasceva:

San Vincenzo Romano
San Vincenzo Romano
Sacerdote
«Il più illustre figlio del Greco è senza dubbio il santo Vincenzo Romano. Egli ha lasciato un'eredità spirituale preziosa con l'esempio di una vita santa, del fervore sacerdotale e della totale dedizione...
Altri santi nati oggi
Oggi 3 giugno si recita la novena a:

- San Barnaba
I. Glorioso s. Barnaba, che per la vostra particolare bontà di cuore, soavità di discorso, affabilità di tratto, unito ad una ammirabile eleganza di forme e maestà di presenza, meritaste di essere fra...
- Santissima Trinità
«Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto» (Gv 14,26). Eterno Padre, ti ringrazio di avermi creato con...