Santo del Giorno
Cerca un santo:

Santa Maria Michela del SS. Sacramento

Santa Maria Michela del SS. Sacramento
Nome: Santa Maria Michela del SS. Sacramento
Titolo: Fondatrice
Ricorrenza: 24 agosto
Tipologia: Commemorazione




Il primo gennaio del 1809 nasceva a Madrid Michela Desmaisières. Fin dai primi anni manifestò un'intelligenza eccezionale, un carattere fermo, un'indole gioviale e vivace, unita ad una innata disposizione per la pratica delle virtù. Sentiva potente l'attrattiva verso il Tabernacolo, tanto da farsi condurre spesso nelle chiese più solitarie e povere per stare in compagnia di Gesù Sacramentato.

A nove anni fu inviata nel convitto delle Orsoline di Pau; a tredici anni iniziò in una stanza del suo palazzo di Guadalajara una scuola per fanciulle povere, alle quali oltre il catechismo insegnava tutto ciò che poteva renderle ottime donne di casa.

Nel 1834 Michelina non temette di andare a servire i colerosi, senza curarsi della sua salute, tanto era ardente la sua carità verso il prossimo. In seguito alla morte della madre si ammalò e cominciò a soffrire di atroci dolori allo stomaco. Il fratello Diego, che era ambasciatore .della Spagna a Parigi, per farla curare la chiamò con sù. Nella capitale francese passò un breve periodo in mezzo agli svaghi mondani, tra lo sfarzo e il lusso, pur conservando l'innocenza e dedicandosi a opere di carità. Qui fondò l'Arciconfraternita della SS. Trinità. Per assistere alla Messa e fare la Comunione sfidava i pericoli della rivoluzione scoppiata il 24 febbraio 1848, cd era divenuta tanto nota che i rivoluzionari quando la vedevano dicevano: « Lasciate passare la cittadina ».

Ritornata nella sua città natale, continuò ad esercitare le opere di pietà e di beneficienza verso i poveri e soprattutto un'azione di ricupero e di apostolato verso le donne di malcostume.

Il 21 aprile 1845 inaugurò il suo collegio accettando sette giovani fra le più disgraziate che si trovavano nell'ospedale di S. Giovanni di Dio in Madrid. Da questo collegio si svilupperà in seguito l'Istituzione delle Ancelle del SS. Sacramento e della Carità. Poco tempo dopo il fratello Diego le ottenne il titolo di Viscontessa di Jorbalàn.

Divenuta Sorella Maggiore dell'ospedale di S. Giovanni di Dio, non era vista di buon occhio dalle consorelle, le quali minacciavano di disertare in massa; ma Michela seppe con la sua umiltà e carità guadagnarsi la loro stima e benevolenza, tanto che in seguito non volevano accettare le sue dimissioni. Nel 1850 abbandonò totalmente il mondo per vivere con le sue giovani.

Il Signore volle mettere alla prova la sua virtù; ma la Santa riuscì a vincere ogni difficoltà ed opposizione. Allorché le venne a mancare ogni sussidio, lavorava anche di notte. Una sera verso le undici, venne in casa sua il segretario del governatore e avendo visto che Suor Michela anche durante la conversazione continuava a ricamare, osservò: c Lei lavora come se si dovesse guadagnare il pane per domani ». « Appunto, rispose, se non termino questo lavoro, domani non avrò neppure un soldo per dar da mangiare alle giovani ».

Desiderando che la Chiesa approvasse la Congregazione che aveva fondato, il cui fine è l'adorazione perpetua al SS. Sacramento, si accinse a scriverne le regole. Quando nel 1866 la Santa Sede emanò il decreto di approvazione, Madre Michela era già andata a ricevere il premio delle sue fatiche. Alla sua morte, avvenuta la notte del 24 agosto 1865, tutti furono unanimi nel proclamarla « La Teresa del secolo XIX ».

PRATICA. - Chi usa carità, troverà carità! Siamo generosi verso i poveri.

PREGHIERA. - Concedici, o Signòre, per l'intercessione di S. Maria Michelina del SS. Sacramento, il disprezzo degli onori e beni terreni, affinchè con più generosità ed amore possiamo aspirare a quelli eterni.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Valencia in Spagna, santa Maria Michela del Santissimo Sacramento Desmaisières, vergine e fondatrice della Congregazione delle Ancelle del Santissimo Sacramento e della Carità, che, mossa da un grande amore e dal desiderio di guadagnare anime a Dio, dedicò la propria vita al riscatto delle ragazze moralmente traviate e delle prostitute.

Lascia un pensiero su Santa Maria Michela del SS. Sacramento

Ti può interessare anche:

Santa Maria Bertilla Boscardin
- Santa Maria Bertilla Boscardin
Vergine
Anna Francesca Boscardin nacque a Brendola, nel Vicentino, il 6 ottobre 1888. Angelo, il padre, a differenza della sua virtuosissima sposa e della...
Santa Maria Goretti
- Santa Maria Goretti
Vergine e martire
Il 16 ottobre 1890 a Corinaldo la terzogenita Maria veniva a rallegrare con i suoi vagiti la povera e laboriosa famiglia dei coniugi Goretti. Ebbe una...
Santa Maria Crocifissa di Rosa
- Santa Maria Crocifissa di Rosa
Vergine
Suo padre, Clemente Di Rosa, è un cospicuo imprenditore bresciano. La madre, Camilla Albani, appartiene alla nobiltà bergamasca, e viene a mancare quando...
Santa Maria Salome
- Santa Maria Salome
Discepola di Gesù
S. Maria Salome è una di quelle beate donne, le quali ebbero la sorte di esser discepole di Gesù Cristo, nel tempo che si degnò di conversare cogli...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 23 ottobre si venera:

San Giovanni da Capestrano
- San Giovanni da Capestrano
Sacerdote
Coloro i quali dicono che i sacerdoti, i religiosi e le suore sono gente inutile, hanno in questo Santo una solenne smentita. Giovanni da Capestrano fu prete, religioso, apostolo, guerriero e accorto diplomatico...
Altri santi di oggi
Domani 24 ottobre si venera:

Sant' Antonio Maria Claret
- Sant' Antonio Maria Claret
Vescovo
Era il 24 dicembre 1807. Nel piccolo paese di Sallent (Barcellona) veniva alla luce Antonio M. Claret. Ottimi genitori i suoi: onesti, laboriosi, fiduciosi nella Provvidenza Divina. Se la radice era sana...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti