Cerca un santo:

San Magno

San Magno
Nome: San Magno
Titolo: Vescovo di Oderzo ed Eraclea
Nascita: 580 circa, Venezia
Morte: 670 circa, Venezia
Ricorrenza: 6 ottobre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Patrono di: Venezia, Montanera


Magno nacque a Venezia, nella nobile famiglia Frigerio. Dopo aver condotto studi umanistici nella sua città natale, si ritirò a vivere una vita eremita su un'isola in una laguna vicina, dove si preparò per il sacerdozio. Fu ordinato sacerdote nella città di Oderzo, dove esercitò il sacerdozio combattendo gli ultimi promotori del paganesimo e le infiltrazioni ariane dalla diocesi (Ceneda), occupata dai Longobardi.

Fu vescovo di Opitergium, attuale Oderzo, succedendo a San Tiziano nel 630. La città e parte della diocesi era ancora sotto il dominio di Bisanzio, di cui fu l'ultimo contrafforte di resistenza sulla terraferma contro il regno longobardo.

Non sorprende che re Grimoaldo, approfittando della circostanza che le forze bizantine erano impegnate in Oriente, nel 638-39 prese d'assalto e occupò la città. La maggior parte degli abitanti, sotto la guida del proprio leader politico e soprattutto del vescovo, si rifugiò nella vicina isola della laguna veneta, che faceva parte della diocesi di Oderzo.

Magno ottenne da papa Severino e Primigenio, patriarca di Grado, il trasferimento della sede episcopale ad Eraclea, pur conservando il nome di Oderzo. Lì costruì la cattedrale dedicata all'Apostolo San Pietro, tanto che la tradizione fa di lui anche il fondatore, per ispirazione divina, di altre otto chiese nella zona in cui sorgerà Venezia. Magno appariva come il vescovo che si opponeva ai potenti sovrani lombardi. Geloso nella sua fede, operaio nella carità, fu un grande vescovo.

Nel 665-667 Oderzo fu rioccupata e quasi distrutta dai Longobardi. Il santo sopravvisse per alcuni anni a questo triste evento: morì novantenne e venne sepolto nella sua cattedrale.

A Venezia, San Magno è ancora venerato nonostante dopo il 22 aprile 1956 le sue spoglie siano tornate nella nuova Eraclea per essere conservate nella chiesa parrocchiale di Santa María Inmaculada.

MARTIROLOGIO ROMANO. In Veneto, commemorazione di san Magno, vescovo, che si dice sia andato via dalla città di Oderzo con gran parte del suo gregge a causa dell’invasione longobarda, fondando la nuova città di Eraclea, e abbia costruito otto chiese a Venezia.

Lascia un pensiero a San Magno

Ti può interessare anche:

San Magno delle Orcadi
- San Magno delle Orcadi
Conte e martire
Magno era figlio di Erling, uno dei gemelli vichinghi, conti delle isole Orcadi nella seconda metà dell'xT secolo, e prima della sua conversione al cristianesimo...
San Magno di Fussen
- San Magno di Fussen
Abate
La Vita di questo popolare santo bavarese è costellata di miracoli e relazioni improbabili. É identificato, per esempio, con Magnoaldo, un discepolo di...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 30 giugno si venera:

Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Martiri
Santi Primi martiri della santa Chiesa i protomartiri della Chiesa di Roma, barbaramente uccisi durante la persecuzione di Nerone
Altri santi di oggi
Domani 1 luglio si venera:

Sant' Aronne
Sant' Aronne
Fratello di Mosè
Sant'Aronne Il fratello maggiore di Mosè e Maria nacque in Egitto dal levita Amram, figlio di Caath, e da lochabed. Sposò Elisabetta, sorella di Naasson, che era capo della tribù di Giuda. Ebbe quattro...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti
Oggi 30 giugno si recita la novena a:

- Santa Filomena
Ti saluto, Filomena, Vergine e Martire di Gesù Cristo, e ti supplico di pregare Dio per i giusti, affinché si conservino nella loro giustizia e crescano ogni giorno di virtù in virtù. Credo in Dio, Padre...
- Santa Maria Goretti
Santa Marietta, con la tua mamma avete conosciuto l’umiliazione di essere insidiate e vessate dagli uomini guastati della famiglia vicina, ma non avete mai ceduto e siete rimaste fedeli al Signore. Concedici...
- San Tommaso
I. Per quel favore distintissimo che voi, o glorioso s. Tommaso, riceveste da Gesù Cristo, allorquando per accertarvi della sua risurrezione vi degnò d’una apposita apparizione, invitandovi a metter il...
- Santa Veronica Giuliani
I. Per quello speciali benedizioni con cui il cielo vi contraddistinse nella vostra più tenera età, allorquando fra le braccia ancor della madre convertiste coi consigli i più maturi chi stava per perdersi...