Santo del Giorno
Cerca un santo:

San Felice di Tubzak

San Felice di Tubzak
Nome: San Felice di Tubzak
Titolo: Vescovo e martire
Ricorrenza: 15 luglio
Tipologia: Commemorazione




Come parte della persecuzione dei cristiani sotto Diocleziano, furono emessi alcuni decreti che ordinavano la distruzione delle Scritture e dei libri liturgici. Felice era al tempo vescovo di Tubzak (l'attuale Zoustina), vicino a Cartagine, e rifiutò risolutamente di consegnare i libri sacri alle autorità, anche se altri cristiani avevano trovato dei motivi per farlo. Fu processato a Cartagine, dove fu giustiziato il 15 luglio 303; in base alla sua passio, aveva cinquantasei anni. Il corpo fu sepolto nella basilica di Fausto a Cartagine. Alcuni martirologi fissano il 24 ottobre come giorno della sua festa.

Si tratta di una storia semplice, che si può accettare in quanto fondamentalmente vera, ma quello che è strano del culto di Felice è la sua estensione nell'Italia meridionale, e specialmente a Venosa. Le aggiunte successive alla sua Vita cercano di spiegare questo trasferimento dall'Africa settentrionale, affermando che Felice non fu giustiziato a Cartagine, ma portato in Italia per il processo, e dopo aver attraversato varie città come Agrigento, Catania e Messina, raggiunse Venosa in Puglia, dove fu giustiziato il 30 agosto.

Un'altra versione della leggenda italiana sostiene che Felice fu processato a Roma e poi giustiziato a Nola il 29 luglio, e che le reliquie furono riportate a Cartagine. Il culto nell'Italia meridionale è antico e ben documentato, e iniziò probabilmente per la presenza a Venosa e a Nola di reliquie che appartenevano a un martire africano, probabilmente Felice. Il racconto di Venosa cita alcuni compagni di Felice, che si dice siano stati giustiziati con lui, incluso Gennaro, Fortunaziano e Settimi°, che possono probabilmente essere stati altri martiri africani i cui resti erano conservati in chiese dell'Italia meridionale.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Cartagine, nell’odierna Tunisia, sulla via detta degli Scillitani nella basilica di Fausto, deposizione di san Felice, vescovo di Tubzak e martire, che, ricevuto dal procuratore Magniliano l’ordine di dare alle fiamme i libri della Bibbia, rispose che avrebbe bruciato se stesso piuttosto che la Sacra Scrittura e fu per questo trafitto con la spada dal proconsole Anulino.

Lascia un pensiero su San Felice di Tubzak

Ti può interessare anche:

San Felice da Nola
- San Felice da Nola
Confessore e martire
S. Felice, sacerdote nolano nacque a Nola nella seconda metà del III secolo da nobile famiglia, fu posto in prigione dai nemici di nostra santa fede,...
Santi Felice e Adautto
- Santi Felice e Adautto
Martiri
In una sua poesia papa Damaso ricorda Felice e Adautto come martiri cui era prestato un culto nel luogo della loro sepoltura; il Martirologio Geronimiano...
San Felice da Cantalice
- San Felice da Cantalice
Cappuccino
Felice nacque nell'anno 1513 a Cantalice, piccola terra della Sabina ai confini dell'Abruzzo, da poveri ma pii genitori; i quali gli insegnarono a amar...
Santi Felice, Regola ed Essuperanzio
- Santi Felice, Regola ed Essuperanzio
Martire
I fatti su cui è intessuta la leggenda di questi santi sono pochi e controversi. Prima dell'inizio del IX secolo fu costruito un doppio monastero sulla...
San Felice III
- San Felice III
Papa
Papa S. Felice viene chiamato nel Martirologio Romano Felice III, visto che si tratta dell'amministratore Felice che governò la Chiesa durante l'esilio...
San Felice da Nicosia
- San Felice da Nicosia
Religioso Cappuccino
Figlio di un calzolaio di Nicosia (Sicilia), venne battezzato col nome di Giacomo e fu straordinariamente devoto: cominciò a lavorare molto presto nella...
Santi Nemesiano e compagni
- Santi Nemesiano e compagni
Martiri
Le notizie sull'identità di questo gruppo di martiri sono confuse: le prime edizioni del Martirologio Romano citano Nemesiano, Felice e compagni in questa...
San Felice di Dunwich
- San Felice di Dunwich
Vescovo
Sigberto, governatore degli angli orientali, mentre si trovava in esilio in Gallia, aveva accolto la fede cristiana ed era stato battezzato. Quando nel...
San Felice IV
- San Felice IV
Papa
A parte il fatto che era di origine sannita, non si sa nulla della prima parte della vita di Felice, che in veste di diacono fu membro di una delegazione...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 23 settembre si venera:

San Pio da Pietrelcina
- San Pio da Pietrelcina
Sacerdote cappuccino
Pochi santi furono, come padre Pio, dotati di doni straordinari che hanno richiamato su di lui l'attenzione del mondo intero: le stimmate, il profumo misterioso che emanava dal suo corpo, i carismi di...
Altri santi di oggi
Domani 24 settembre si venera:

San Pacifico da San Severino Marche
- San Pacifico da San Severino Marche
Pacifico da San Severino, al secolo Carlo Antonio Divini, fu un frate minore osservante italiano. Beatificato da Pio V nel 1786, venne proclamato santo da papa Gregorio XVI nel 1839. Era figlio di Antonio...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti