Santi Filippo ed Ermete

Santi Filippo ed Ermete
Nome: Santi Filippo ed Ermete
Titolo: Martiri
Ricorrenza: 22 ottobre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione


Filippo, vescovo di Eraclea, patì il martirio con il sacerdote Severo e il diacono Ermete durante la persecuzione dell'imperatore Diocleziano (284-305). Quando furono emessi i primi editti imperiali contro i cristiani, Filippo, pur avendo ricevuto il consiglio di lasciare la città, preferì rimanere per aiutare il proprio gregge a resistere a qualunque attacco si fosse presentato. Quando le autorità chiusero la chiesa, Filippo continuò a celebrare le funzioni all'aperto, e quando gli fu ordinato di consegnare i vasi e i libri sacri usati per la liturgia, rispose: «Quanto ai vasi sacri che chiedi, prendi pure tutti quelli che abbiamo. Infatti noi che siamo perseguitati senza fatica disprezziamo queste cose, perché non con i metalli preziosi, ma con la carità e la riverenza veneriamo Dio. Le Scritture invece non è possibile che tu le prenda né che io te le dia». Ermete aggiunse che non era in potere dell'imperatore distruggere la parola di Dio, anche se fosse riuscito a eliminare tutti i manoscritti che la riportavano. La chiesa e i libri furono distrutti, e sia Filippo che Ermete furono sottoposti a tortura nel tentativo di indurli a compiere sacrifici all'imperatore e agli idoli; davanti al loro rifiuto, vennero rinchiusi in prigione. La gente comunque poteva andare a visitarli ed essi continuarono a istruire coloro che volevano farsi battezzare. Soprattutto la condotta di Ermete risultava inspiegabile alle autorità romane, avendo questi goduto di una grande stima in città ed essendo stato perfino membro del senato. A questo punto Severo, un prete che si era tenuto nascosto per evitare l'attenzione delle autorità, si consegnò loro e fu imprigionato insieme a Filippo e a Ermete. Dopo circa sette mesi vennero condotti ad Adrianopoli per essere nuovamente sottoposti a giudizio, e questa volta le autorità romane, quando videro che continuavano a professare la fede cristiana, li fecero percuotere duramente e, dopo ulteriori interrogatori, li condannarono a morte. A causa dei colpi ricevuti, Filippo ed Ermete avevano grandi difficoltà a camminare verso il palo del rogo, ma il diacono incoraggiò il vescovo dicendo: «Maestro sublime, incamminiamoci rapidamente al Signore. Non ci preoccupi affatto il male dei piedi, perché tra poco non ci serviranno più». Dopo essere stati bruciati, i loro corpi furono gettati nel fiume, ma alcuni cristiani li recuperarono. Severo patì il martirio il giorno successivo. Il rogo (lei libri sacri e la distruzione della chiesa di Filippo sono coerenti con gli editti emessi da Diocleziano, e ciò permette di collocare questi martirii nel suo regno; l'anno più probabile è il 303, anche se alcuni propendono per il 305. Il precedente Martirologio Romano era in errore quando li collocava sotto Giuliano l'Apostata (332-363) aggiungendo anche un S. Eusebio al gruppo. L'esecuzione di Filippo e dei suoi compagni è tra gli eventi meglio attestati della persecuzione di Diocleziano, e gli Acta in latino, basati su un originale greco più antico, sono nella sostanza degni di fede.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Edirne in Tracia, sempre in Turchia, santi martiri Filippo, vescovo di Marmara Ere lisi, ed Ermete, diacono: il primo, agli inizi della persecuzione dell’imperatore Diocleziano, aveva ricevuto l’ordine di chiudere la chiesa e mostrare tutti i vasi sacri e i libri in essa contenuti; e avendo egli risposto al governatore Giustino che non era lecito né da parte sua consegnare quanto gli si chiedeva né a lui appropriarsene, dopo aver subito il carcere e la flagellazione, fu bruciato insieme al diacono sul rogo.

Lascia un pensiero a Santi Filippo ed Ermete

Ti può interessare anche:

San Filippo Neri
- San Filippo Neri
Sacerdote
Nacque a Firenze da ricca famiglia nel 1515. Ebbe un carattere singolarmente mite, così da essere chiamato "Pippo il Buono". Studiata umanità, per poter...
Santi Filippo e Giacomo
- Santi Filippo e Giacomo
Apostoli
S. Filippo, nativo di Betsaida, era un uomo giusto e spesso consultava le Scritture per conoscere quando si sarebbe avverata la promessa del futuro Liberatore...
San Filippo Diacono
- San Filippo Diacono
Evangelista
Tutto ciò che sappiamo di Filippo Diacono è contenuto nella narrazione degli Atti degli Apostoli. Non è l'apostolo Filippo (3 mag.) ma uno dei diaconi...
San Filippo Benizi
- San Filippo Benizi
Sacerdote
Filippo Benizi nacque a Firenze il 15 agosto 1233 da genitori che da tempo attendevano il dono di un figlio. Discendeva da due famiglie nobili: i Benizi...
San Filippo Howard
- San Filippo Howard
Martire
Filippo Howard, figlio maggiore del quarto duca di Norfolk e rampollo della più importante famiglia aristocratica inglese, nacque a Londra nel 1557. Salita...

Sant' Ermete
- Sant' Ermete
Martire a Roma
Il martirio di Ermete (Ermes) a Roma e il suo culto antico sia nella città che altrove sono ben attestati. Appare nella Depositio martyrum del 354, nel...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 23 luglio si venera:

Santa Brigida di Svezia
Santa Brigida di Svezia
Religiosa, fondatrice
Brigida nacque da Brigero, principe di Svezia e da Sigfrida, discendente dei re dei Goti. Assai presto perdette la madre e venne allevata dalla zia. Si dice che fino a tre anni rimanesse muta, età in cui...
Altri santi di oggi
Domani 24 luglio si venera:

Santa Cristina di Bolsena
Santa Cristina di Bolsena
Martire
Cristina nacque sulle rive del lago di Bolsena dove suo padre Urbano era governatore. Quest'uomo era un mortale nemico dei cristiani, e si può dire che non passava giorno senza che ne avesse qualcuno al...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 23 luglio nasceva:

San Matteo Correa Magallanes
San Matteo Correa Magallanes
Sacerdote e martire
Nacque a Tepechitlán a Zacatecas (Messico). Entrò nel seminario di Zacatecas e gli fu concesso un'iscrizione gratuita a causa della povertà della sua famiglia. Fu ordinato sacerdote nel 1893. Dalla sua...
Oggi 23 luglio tornava alla Casa del Padre:

Santa Brigida di Svezia
Santa Brigida di Svezia
Religiosa, fondatrice
Brigida nacque da Brigero, principe di Svezia e da Sigfrida, discendente dei re dei Goti. Assai presto perdette la madre e venne allevata dalla zia. Si dice che fino a tre anni rimanesse muta, età in cui...
Altri santi morti oggi
Oggi 23 luglio si recita la novena a:

- Sant' Alfonso Maria de' Liguori
I. Ammirabile s. Alfonso, che, profetizzato ancor bambino dal glorioso s. Francesco da Geronimo per un santo destinato a vivere lungamente ed operar grandi cose nella vigna del Signore, fino dai primi...
- San Cristoforo
I. Glorioso s. Cristoforo, che, appena convertito alla fede, vi applicaste con uno zelo instancabile a spargere nei popoli della Licia la luce della verità, o carcerato per la causa di Gesù...
- San Giacomo il Maggiore
I. O glorioso s. Giacomo, che per le vostra purità e poi vostro zelo meritaste di essere da Gesù Cristo, non solo sollevato al grado di apostolo, ma tra gli apostoli stessi privilegiato delle...
- Santi Anna e Gioacchino
O gloriosa madre di Maria, sant'Anna, per quel puro e santo amore che concepisti verso Maria quando diventasti sua fortunatissima madre, ottienici di amare sempre questa tua Figlia così santa e nostra...
- Sant' Ignazio di Loyola
I. O glorioso s. Ignazio, che al primo leggere che faceste le vite dei santi risolveste subito di imitarli, o rinunziando per sempre ad ogni fasto mondano non cercaste mai altro che la maggior gloria di...
- San Leopoldo Mandic
O Dio, Padre onnipotente, tu hai arricchito san Leopoldo con l’abbondanza della tua grazia; concedi a noi, per sua intercessione, di vivere nell’abbandono alla tua volontà, nella speranza della tua promessa...
- Santa Marta di Betania
I. Per quell’ammirabile prontezza con cui voi, o gloriosa s. Marta, vi desto a seguire gli esempi, i consigli e gli inviti del Redentore divino, appena riudiste la voce, fino a diventare con universale...
- Santi Nazario e Celso
I. Glorioso s. Nazario, che, per la vostra docilità allo insinuazioni della pia vostra madre Perpetua, erudita dallo stesso s. Pietro, foste fin dai primi anni vero modello d’ogni virtù...
- Sant' Anna
Sant'Anna, madre di Maria, hai scelto una terra e il tuo popolo ha cantato le meraviglie di Dio che tu gli hai fatto contemplare. I malati sono guariti, gli inquieti si sono tranquillizzati, i cuori feriti...
- San Charbel Makhluf
O San Charbel, ora sono arrivato al termine di questa novena. Il mio cuore è felice quando parlo con te. Sono fiducioso di ricevere da Gesù la grazia che ho implorato per tua intercessione. Mi pento dei...
- San Charbel Makhluf
PRIMO GIORNO DEL TRIDUO A SAN CHARBEL MAKHLOUF PER IMPETRARE GRAZIE ✠ In nomine Patris et Filii et Spiritus Sancti. Amen. O grande taumaturgo San Charbel, il cui purissimo corpo incorrotto emana un profumo...