Novena a San Tommaso Placidi da Cori

San Tommaso Placidi da Cori
Nome: San Tommaso Placidi da Cori
Titolo: Sacerdote
Nome di battesimo: Francesco Antonio Placidi
Nascita: 4 luglio 1655, Cori, Latina
Morte: 11 gennaio 1729, Bellegra, Roma
Ricorrenza: 11 gennaio
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
3 settembre 1786, Roma, papa Pio VI
Canonizzazione:
21 novembre 1999, Roma, papa Giovanni Paolo II


Novena a San Tommaso da Cori

periodo:
dal 2 al 10 gennaio


PRIMO GIORNO

O potente San Tommaso, con le tue sorelle hai conosciuto la tristezza dell’adolescenza vissuta senza la mamma, salita in Cielo quando eri ancora in tenera età. Sei stato costretto presto ad aiutare il tuo papà nel lavoro e nella custodia del gregge, ma questo non ti ha impedito di impegnarti nello studio e di visitare ogni giorno il Signore nel Santuario della Madonna del Soccorso. Nell’adolescenza hai perso anche il tuo papà, ma la preghiera assidua e l’attaccamento all’Eucaristia alimentavano una fede robusta che ti sorreggeva. Questo ti ha aiutato a sistemare le tue sorelle in onesti matrimoni e lasciare loro un sufficiente patrimonio. Allora nel tuo cuore si è fatto spazio per la domanda: “Che cosa vuole il Signore da me?”. E da lì è salita una voce interiore: “Vieni dietro a me”. Caro Padre Tommaso, donaci il tuo aiuto e ottieni anche per noi le tue virtù. O Signore Gesù, tu vedi il mio cuore, conosci la mia situazione oggi, le mie difficoltà, i miei dolori, le mie speranze e i miei desideri, le persone che porto nel cuore a causa dell’amore o della preoccupazione. Come San Tommaso mi trovo in cose più grandi di me, che da solo non riesco a governare: gli affetti, i bisogni materiali, la salute, la mia povera fede. Come San Tommaso, anch’ io ti chiedo: cosa vuoi da me, Signore? Voglio seguirti, ma non capisco come: indicami tu la strada! Dammi la mia vita, la mia felicità! Attraverso la preghiera e l’impegno quotidiano aiutami ad ascoltare la tua voce ogni giorno. Grazie Gesù buono, perché mi guidi sempre e non mi abbandoni mai.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Prima di ogni impegno offro le mie opere in preghiera al Signore Gesù.

SECONDO GIORNO

O potente San Tommaso, una sera tu bussavi al portone del Convento di Bellegra, stanco e abbattuto dal lungo cammino, e in ginocchio ti presentarvi così: “Sono frate Tommaso da Cori e vengo al Ritiro per farmi santo”. Poi scrivevi gli Statuti con le regole di vita per i frati, che in seguito vennero adottati in tutti i Ritiri francescani del mondo, poiché avevi perfezionato la vita del Convento con tale zelo da averlo reso il modello e la forma più perfetta di ogni altro. Tu prescrivevi di alzarsi a mezzanotte per celebrare le lodi Signore, di dedicare due ore della giornata a meditare le verità eterne, di limitare il cibo allo stretto necessario, di offrire due giorni di astinenza a settimana e tre quaresime l'anno. Richiedevi silenzio rigoroso, interrotto solo poche volte al giorno, povertà assoluta col rifiuto del denaro e di qualunque rendita fissa e sicura. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e chiedi anche per noi le tue virtù. O Signore Gesù, quanto è distante lo zelo di Padre Tommaso dalla mia pigrizia, dai miei desideri di comodità, dalla mia ricerca di benessere. Aiutami a fare spazio nel mio cuore per accogliere te e vedere i bisogni dei fratelli. O Signore, metti nel mio cuore l'aspirazione alla sobrietà. Aiutami a fare rinunce alle cose superflue. Aiutami a tenere solo il necessario. Aiutami a vivere un giorno alla volta e a dedicare a te più tempo della giornata, con la preghiera, la lettura della Sacra Scrittura, la Santa Messa quotidiana, e con frequenti visite a te nel Tabernacolo. Grazie Gesù Misericordioso perché mi ascolti sempre e mi sei vicino.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Rinuncio a qualche cibo e leggo meditando un passo del Vangelo.

TERZO GIORNO

O potente San Tommaso, il mistero di Gesù che salva il mondo per via della sofferenza si è ripetuto anche con te. Una insanabile e tormentosa piaga nella gamba è stata tua compagna per tutta la vita. Tu però sempre con il viso sorridente la sopportavi. E quando lo strazio diventava lancinante, invece di gridare, cantavi le lodi alla Madonnina. Il freddo acuto dell'inverno e il caldo dell'estate esasperavano il dolore e camminare diventava un martirio. Eppure rifiutavi sempre il cavallo per viaggiare a piedi. E così anche nelle preghiere in Chiesa non volevi mai sederti, perché - dicevi - Dio va lodato in piedi. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottieni anche a noi di seguire i tuoi passi. O Signore Gesù, tu hai dato la forza a Padre Tommaso di sopportare la sofferenza fisica, e per mezzo di essa hai convertito e salvato innumerevoli anime. Aiutami a portare le mie afflizioni. Rendimele leggere. E intanto io le unisco alle tue sofferenze per la salvezza dei fratelli, a cominciare dalle persone che mi sono più care, fino a quelli che mi ostacolano e mi rendono la vita difficile. Grazie Gesù onnipotente, perché mi sei vicino e mi sostieni.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Offro ogni dolore e malattia mia e dei miei cari a Gesù per le persone più bisognose di misericordia.

QUARTO GIORNO

O glorioso San Tommaso, nella vita non ti mancò il martirio interiore, fatto di tanti momenti di aridità di spirito, di vuoto e di notte desolata, di periodi di disperazione. Tu tutto portavi nel cuore con grande pazienza, e tutto accoglievi con la forza dell’obbedienza alla volontà di Dio. Hai dovuto affrontare le suggestioni e le tentazioni del demonio contro la purezza del cuore, ma le superavi con l’aiuto dello Spirito di fortezza. Hai dovuto patire anche la solitudine e lo sconforto nel Convento, quando hai scritto la Regola, e i frati se ne andavano, o restavano ma ostacolavano la disciplina del Ritiro, che tanti santi avrebbe formato. Un giorno vedendoti solo e abbandonato da tutti ti sei gettato a terra gridando al Signore che saresti andato via anche tu se Lui non ti avesse soccorso. E il Signore mandò San Francesco in persona a consolarti: ti esortava a sostenere tutto con pazienza ed a rimanere sempre lì per la conservazione del Ritiro. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottienici di seguire i tuoi passi. O Signore Gesù, tu hai guidato Padre Tommaso attraverso molte prove perché si realizzasse con lui il tuo progetto di salvezza per tante anime. Aiuta anche me nelle tribolazioni e negli affanni del cuore, quando sono stanco e sfiduciato, solo e scoraggiato. Dammi il tuo Spirito per allontanare le tentazioni del demonio, con cui vuole insinuare che tu sei lontano e che mi abbandoni. Aiutami a gridarti: “Non ne posso più! Dove sei Signore? Stai con me! Voglio vederti!”. Aiutami a capire che queste prove allontanano i desideri a te sgraditi, e che con la mia pazienza guadagno nuove grazie per allargare il Paradiso ai fratelli più lontani. Grazie o buon Gesù, che sempre mi doni il tuo Spirito quando ti invoco.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Accetto ogni cosa che mi accade come volontà del misericordioso Gesù e lo benedico anche nei momenti difficili.

QUINTO GIORNO

O indomito San Tommaso, nessuna difficoltà riuscì a fermarti nel tuo apostolato, né le strade impervie, né i borghi montani. Eri così veemente, caloroso e zelante quando parlavi che ti ardeva il volto. Le tue prediche non finivano se non si vedevano le lacrime sui volti della gente, che si batteva il petto con il cuore pentito. Se le persone tardavano a venire, tu prendevi il Crocifisso e percorrevi le vie del paese anche con neve o pioggia. Svegliavi i dormienti e sollecitavi i pigri gridando: “Peccatore, tu dormi e Cristo sta in croce!”. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottienici di imitare il tuo esempio. O Signore Gesù, tu hai dato a San Tommaso uno spirito pieno di zelo per correre verso i fratelli, per annunciare loro la gioia della tua salvezza, senza paura di affrontare difficoltà, pericoli e scomodità. Io mi sento così pigro, stretto tra mille impedimenti che legano il mio cuore e mi tolgono lo slancio verso gli altri: timore e vergogna, rispetto umano e vanità, orgoglio e superbia mi incatenano e soffocano la gioia di annunciati. Aiuta o Gesù anche me a portarti al mio prossimo, ai miei familiari, agli amici, ai conoscenti, ai vicini. Rendimi sollecito a ricordare le tue leggi d'amore, il rispetto dei tuoi precetti, la tua assidua vicinanza, il tuo quotidiano aiuto, la tua onnipotente regalità. Grazie, caro Gesù, che mi infondi sempre nuova speranza e nuova vita per portarti agli altri.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Porto ai miei vicini una buona parola di Gesù presa dal Vangelo.

SESTO GIORNO

O umile San Tommaso, nel vano semibuio del Ritiro, accanto all'Altare, ascoltavi le confessioni degli uomini, e lì tu stesso ti confessavi tutte le sere. Quante grazie, quanta luce e quanti carismi il Cielo ha fatto scendere in quell'angolo disadorno e nascosto. Padre Tommaso, quanto tempo passavi inginocchiato nella penombra di quelle pareti, fermo, immobile, con gli occhi fissi al Tabernacolo, per ore ed ore, anche nel freddo delle notti invernali. Il tuo colloquio silenzioso con il Signore era intenso e intimo. Non ti scuotevano i passi di chi transitava dalla sacrestia, né ti distraeva la voce della gente. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottieni anche per noi le tue virtù. O Signore Gesù, che grande intimità aveva Padre Tommaso con te! Quanto desiderio di ascoltarti, di stare con te, fonte di amore, di pace e di gioia. Il caro Tommaso non teneva questo tesoro per sé, ma riversava sugli altri il calore del contatto con te. Lo faceva nella predicazione e nella confessione. Aiutami o Signore ad avere tanto desiderio di passare il tempo con te, nel silenzio della preghiera, nell'ascolto davanti al Tabernacolo dove tu sei vivo e potente, nel confessionale, dove bruci ogni mio peccato e mi ridoni vita nuova, piena della tua gioia e del tuo amore.​

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Passo un po' del mio tempo in Chiesa in ascolto di Gesù davanti al Tabernacolo, e mi preparo con cura per la santa confessione.

SETTIMO GIORNO

O mistico San Tommaso, quando nella Santa Messa ti voltavi verso il popolo per mostrare Gesù Eucaristia e dicevi: “Ecce Agnus Dei!”, la tua voce vibrava commossa, il tuo sguardo estatico penetrava la Santa Ostia, il tuo corpo era sollevato da una forza prodigiosa, il tuo viso era trasfigurato. Sembrava che tu vedessi la presenza di Gesù nell’Ostia sacra che tenevi tra le mani. Il tuo volto si infiammava di amore e risplendeva ridente guardando il Pane della vita. O glorioso San Tommaso, dall’Ostia divina tu traevi una forza misteriosa che riversavi sugli ammirati fedeli. Così Dio esaltava la tua umiltà. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottienici di seguire il tuo esempio. O Signore Gesù, che grande privilegio hai donato a Padre Tommaso mostrandogli la tua presenza reale nell’Ostia santa. Aiuta anche me ad adorarti nell'Eucaristia. Donami il desiderio di avvicinarmi sempre di più al tuo Corpo realmente presente nel Pane divino. Rendimi sempre degno di accostarmi alla Comunione, con tanto rispetto e devozione. Che sia di riparazione alle offese e alle indifferenze che nell'Eucaristia tu ricevi dagli uomini distratti e ingrati. Ricordami di non lasciare mai la Santa Messa senza averti ringraziato adeguatamente per il grande dono ricevuto.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Partecipo alla Santa Messa preparandomi per tempo, e alla fine resto in ringraziamento silenzioso per alcuni minuti.

OTTAVO GIORNO

O pietoso San Tommaso, come San Francesco, anche tu sapevi che tenere spesso il Crocifisso tra le mani trasforma il cuore. Sei tu che per amore della Passione di Gesù hai fatto erigere le edicole della Via Crucis del Ritiro verso il Monte Calvario. E sempre tu hai voluto il grande Crocifisso in legno del Ritiro. Portavi sempre con te il Crocifisso, e con questo convertivi i peccatori più induriti, toccavi i malati e li sanavi, lo pone​vi tra le mani dei moribondi per prepararli al grande incontro. Padre Tommaso, col Crocifisso della tua cella intrecciavi colloqui d'amore, e da quel Crocifisso raggi di luce inondavano la povera stanza. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottienici di imitare le tue virtù. O Signore Gesù, quanto amore aveva Padre Tommaso per la tua Passione. Lui sapeva quanto amore ardeva nel tuo Cuore divino da offrire tutto il tuo sangue per noi. Aiuta anche me, che ho il cuore duro, a capire quanto mi ami, tenendo spesso in mano il Crocifisso. Aiutami a restare in adorazione sotto la Croce come Giovanni accanto alla tua Santa Madre sul Golgota. Caro Gesù, tu mi hai tanto amato da fare scudo con il tuo corpo per proteggermi da ogni male. Grazie Gesù perché hai dato la tua vita per me, e perché ti offri ancora, ogni giorno, nella Santa Eucaristia.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Con il Crocifisso tra le mani per alcuni minuti medito su quanto amore Gesù ha per me.

NONO GIORNO

O splendente San Tommaso, la luce del miracolo è venuta spesso a irradiarti, tu umile e silenzioso servo di Dio, per svelarti alla gente. Prodigi e miracoli hanno infiorato la tua missione ed hanno illuminato qua e là il tuo cammino semplice e raccolto. Il tuo ministero è costellato di guarigioni clamorose, profezie, segreti rivelati, moltiplicazioni di pani, aiuti improvvisi e inattesi. Vivevi di provvidenza, giorno per giorno, ma il Signore nulla faceva mancare a te e a chi ti avvicinavi. Caro Padre Tommaso, donaci ancora il tuo aiuto e ottienici le tue virtù. O Signore Gesù, tu hai glorificato il tuo servo Tommaso già in terra. Per sua intercessione concedimi di vivere serenamente e pieno di fiducia un giorno alla volta. Allontana dal mio cuore la preoccupazione, fammi sentire sempre la tua presenza paterna e generosa. Aiutami ad essere strumento del tuo amore per gli altri, a sentirmi sempre ricco del tuo Santo Spirito e benedirti in ogni cosa durante tutto il giorno. Dammi un cuore umile e generoso, sempre più grande per poter raccogliere i tuoi immensi doni. Grazie Signore, perché sempre riversi su di me ogni bene.

INTERCESSIONE DI SAN TOMMASO
O Dio, tu hai ispirato a San Tommaso da Cori di cercarti nella solitudine e di nutrire una squisita carità verso il prossimo. Concedi a noi, sul suo esempio, di essere protesi verso i beni del Cielo e di restare attenti alle necessità dei fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore. Amen. Gloria al Padre, e al Figlio, e allo Spirito Santo. Come era nel principio e ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

PROPOSITO DI OGGI
Ringrazio Gesù per ogni piccola cosa bella che mi dona.

Lascia un pensiero a San Tommaso Placidi da Cori

Ti può interessare anche:

San Tommaso d'Aquino
- San Tommaso d'Aquino
Sacerdote e dottore della Chiesa
Un astro di luce particolare e inestinguibile brilla nel cielo del secolo XIII; luce che attraversa i secoli, che illumina le menti: l'Angelico Dottore...
San Tommaso Becket
- San Tommaso Becket
Vescovo e martire
Tommaso nacque a Londra il 21 dicembre 1118. I suoi nobili genitori dotati di molta pietà lo allevarono con gran cura, e lo applicarono allo studio delle...
San Tommaso Moro
- San Tommaso Moro
Martire
Prima che la scure gli staccasse di netto la testa, Tommaso Moro (Thomas More), rivolto al carnefice, disse: «Pregare Iddio per il re, che lo illumini...
San Tommaso da Villanova
- San Tommaso da Villanova
Vescovo
Tommaso (in lingua spagnola Toms) prende il cognome dalla città di Villanueva de los lnfantes, dove fu cresciuto. Suo padre Tomàs Garda, un minatore, proveniva...
Santi Antonio Daveluy e compagni
- Santi Antonio Daveluy e compagni
Martiri
Antonio Daveluy nacque il 16 marzo 1818 ad Amiens. Nel 1843 si unì alle Missioni estere di Parigi e arrivò a Macao nel 1844 dove il vescovo Ferréol lo...
San Tommaso Cantelupe
- San Tommaso Cantelupe
Vescovo
Tommaso di Hereford nacque intorno al 1218 a Hambledon, nei pressi di Great Marlow nel Buckinghamshire, da famiglia nobile. Il padre, Guglielmo, era secondo...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 30 maggio si venera:

Santa Giovanna d'Arco
Santa Giovanna d'Arco
Vergine
S. Giovanna nacque l'anno 1412 nel remoto villaggio di Domrémy, dolcemente adagiato sulle sponde della Mosa. Crebbe pura come un giglio, semplice ed incline alla vita austera e penitente: le sue...
Altri santi di oggi
Domani 31 maggio si venera:

Visitazione della Beata Vergine Maria
Visitazione della Beata Vergine Maria
Visita di Maria a Elisabetta
Quando la Vergine seppe dall'Arcangelo Gabriele che era prossima a divenire madre del Precursore, fu stimolata interiormente dallo Spirito Santo a recarsi alla casa di sua cugina S. Elisabetta, in dolce...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 30 maggio nasceva:

Beata Matilde del Sagrado Corazon Tellez Robles
Beata Matilde del Sagrado Corazon Tellez Robles
Fondatrice
Matilde nacque a Robledillo de la Vera (Cáceres), in una famiglia borghese. Suo padre, notaio, si trasferì a Béjar (Salamanca) e trascorse l'infanzia e la giovinezza in questa città. Fin da bambina ebbe...
Oggi 30 maggio si recita la novena a:

- Sacro Cuore di Gesù
1. Cuore adorabile di Gesù, dolce mia vita, nei presenti miei bisogni ricorro a Te, per soccorso e affido alla Tua potenza, alla Tua sapienza, alla Tua bontà, tutte le angustie del mio cuore...
- Corpus Domini
O Dio, vieni a salvarmi, Signore, vieni presto in mio aiuto Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo come era in principio ora e sempre nei secoli dei secoli. «Tutta bella sei, o Maria, e macchia...
- Cuore Immacolato della Beata Vergine Maria
Preghiera d’introduzione alla Novena Celeste Madre e Sovrana, ci rifugiamo, animati da una fiducia filiale e da uno slancio d’amore, vicino al tuo Cuore materno ed Immacolato per lodarlo e...
- Visitazione della Beata Vergine Maria
IX. Per quell'ammirabil distacco che voi dimostraste, o Maria, anche dal più prossimi parenti allorquando, compiti appena i doveri di convenienza o di carità verso la casa di Elisabetta...