San Riccardo Gwyn

San Riccardo Gwyn
Nome: San Riccardo Gwyn
Titolo: Martire
Nascita: 1537 circa, Montgomeryshire, Galles
Morte: 17 ottobre 1584, Wrexham, Galles
Ricorrenza: 17 ottobre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
15 dicembre 1929, Roma, papa Pio XI
Canonizzazione:
25 ottobre 1970, Roma, papa Paolo VI


Riccardo nacque a Montgomeryshire nel Galles. Studio a Oxford e poi al Saint John's College di Cambridge. Rinunciò all'anglicanesimo, si sposò ed ebbe sei figli. Fu un maestro di scuola a Overton, Wrexham e Gresford. Costantemente sotto pressione per la sua fede religiosa, decise di frequentarne una in una chiesa anglicana, ma gli causava un profondo disagio interiore e se ne pentiva. Mise la sua scuola in una vecchia fattoria per evitare l'arresto. Nel 1579, mentre si trovava a Wrexham, fu riconosciuto da un apostata, e fu denunciato alle autorità.

Fu arrestato ma una notte ma riuscì a scappare e visse liberamente per un anno e mezzo, finché fu nuovamente arrestato e rinchiuso nella prigione di Ruthin. Fu detenuto per quattro anni, e lo costrinsero ad andare in una chiesa protestante, cercarono di convincerlo della verità dell'anglicanesimo. Il giudice lo condannò a pagare una multa di 800 sterline per aver causato disordini nella chiesa. Poi fu nuovamente multato per 1.680 sterline per non aver assistito ai servizi protestanti durante tutto il suo tempo in prigione. Il giudice gli chiese come avrebbe fatto a pagare quelle multe elevate. Ricardo rispose: "Ho dei soldi". "Quanto?", Ha chiesto il giudice. "Sei pence", ha risposto il santo sorridendo. Fu inviato con altri tre laici e il sacerdote gesuita Juan Bennet davanti al Consiglio delle Marche. I martiri furono torturati a Bewdley, Ludlow e Bridgnorth, per rivelare i nomi di altri cattolici. In carcere scrisse numerose poesie religiose in gallese, in cui esortava i suoi compatrioti a rimanere fedeli alla Santa Madre Chiesa e descriveva, con una violenza comprensibile nelle loro circostanze, la nuova religione e i suoi ministri.

Nell'ottobre 1584, Riccardo fu processato per l'ottava volta, a Wrexham, insieme ad altri due cattolici, Hughes e Morris. Fu accusato di aver tentato di riconciliare un certo Luis Gronow con la Chiesa di Roma e di aver mantenuto la sovranità pontificia. Ricardo rispose che non aveva mai detto una parola con Gronow. Quest'ultimo in seguito dichiarò pubblicamente che il vicario di Wrexham e un altro fanatico avevano pagato a lui e ad altre due persone una certa somma per rendere falsa testimonianza. Poiché i membri della giuria si rifiutarono di partecipare al processo, il giudice formò improvvisamente un'altra giuria, i cui membri erano ingenui nel chiedere chi avrebbero dovuto assolvere e chi avrebbero dovuto condannare! Ricardo Gwyn e Hughes furono condannati così a morte e Morris riconquistò la libertà. Il giudice chiamò la moglie di Riccardo, che apparse con il figlio in braccio e l'ha esortò a non imitare il marito. Lei rispose: "Se quello che vuoi è sangue, puoi prendere la mia vita insieme a quella di mio marito. Tutto quello che devi fare è dare un po 'di soldi ai testimoni e testimonieranno immediatamente contro di me."

Fu condannato a morte a Wrexham, nel Galles. Quando raggiunse il patibolo incontrò molti dei suoi seguace, la maggior parte dei quali studenti, poté benedire sua moglie e suo figlio. Chiese perdono a chiunque avesse offeso e perdonò il boia. La folla gridò di lasciarlo morire prima di sbrogliarlo, ma il sindaco, che era un apostata, rifiutò di concedergli quella grazia. Il martire gridò torturato: «Mio Dio! Cos'è questo?" "Un'esecuzione eseguita per ordine di Sua Maestà", rispose uno dei tirapiedi. "Gesù, abbi pietà di me!", Esclamò il santo. Pochi istanti dopo, la sua testa rotolò a terra. Fu beatificato nel 1929 e canonizzato nel 1970 dal SS Paolo VI.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Wrexham in Galles, san Riccardo Gwyn, martire, che, padre di famiglia e maestro di scuola, professò la fede cattolica e, arrestato per aver persuaso altri ad abbracciarla, dopo lunghi tormenti, invitto nella fede, fu impiccato sul patibolo e sventrato ancora vivo.

Lascia un pensiero a San Riccardo Gwyn

Ti può interessare anche:

San Riccardo
- San Riccardo
Re degli Inglesi
Il santo di oggi non fu realmente re ed è sconosciuto anche il suo vero nome. Nome e titolo derivano dal racconto che si narra a Eichstätt in Baviera nel...
San Riccardo di Chichester
- San Riccardo di Chichester
Vescovo
Riccardo fu educato da Roberto Grossatesta e Edmondo ad Oxford. Successivamente si trasferì a Parigi e poi a Bologna, dove studiò diritto. Nel 1235 ritornò...
San Riccardo Pampuri
- San Riccardo Pampuri
Religioso
Nato a Trivolzio (vicino a Pavia), decimo di dodici figli, era un giovane ben istruito e frequentò la facoltà di medicina all'universi tà di Pavia intorno...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 22 aprile si venera:

San Leonida di Alessandria
San Leonida di Alessandria
Martire, padre di Origene
Questo nome venne già portato e illustrato dal valoroso re di Sparta, caduto alle Termopili, alla testa dei suoi eroici soldati. Anche il Leonida cristiano fu un valorosissimo combattente che suggellò...
Altri santi di oggi
Domani 23 aprile si venera:

San Giorgio
San Giorgio
Martire di Lydda
S. Giorgio visse nel III secolo, sotto l'impero di Diocleziano. Di questo Santo, tanto venerato ovunque, e specialmente in Inghilterra, si hanno poche notizie, tuttavia sappiamo che egli fu onorato in...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 22 aprile si recita la novena a:

- Santa Caterina da Siena
III. Per quello spirito di ritiro che voi aveste, o gran Santa, per cui non desideraste mai di essere veduta da altri che dal vostro Gesù, e distratta da continuo occupazioni nella vostra famiglia...
- Santa Gianna Beretta Molla
O Dio, nostro Padre, tu hai donato alla tua Chiesa santa Gianna Beretta Molla, che nella sua giovinezza ha cercato amorevolmente te, e a te ha portato altre giovani, impegnandole apostolicamente in testimonianza...
- San Giorgio
I. Incomparabile s. Giorgio, che, professando fra i disordini della milizia idolatra il cristianesimo il più perfetto, dispensando ai poveri tutte le sostanze di cui per la morte di vostra madre diveniste...
- San Luigi Maria Grignion da Montfort
1. O grande apostolo del regno di Gesù per Maria, tu che indicasti alle anime i sentieri della vita cristiana suggerendo l’osservanza delle promesse battesimali e insegnasti come un segreto di santità...
- San Marco
I. Glorioso s. Marco, che al primo udire le prediche di s. Pietro, vi convertiste alla fede con tanta sincerità e con tanto fervore da essere da s. Pietro medesimo denominato suo figlio, e, come tale...
- San Giuseppe
1. O S. Giuseppe, mio protettore ed avvocato, a te ricorro, affinché m'implori la grazia, per la quale mi vedi gemere e supplicare davanti a te. E' vero che i presenti dispiaceri e le amarezze sono forse...