San Benedetto il Moro

San Benedetto il Moro
Nome: San Benedetto il Moro
Titolo: Religioso
Nome di battesimo: Benedetto Manasseri
Nascita: 1526 circa, S. Fratello, Messina
Morte: 1589, Palermo
Ricorrenza: 4 aprile
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Patrono di:
Acquedolci
Beatificazione:
15 maggio 1743, Roma, papa Benedetto XIV
Canonizzazione:
24 maggio 1807, Roma, papa Pio VII


Benedetto nacque nel villaggio di S. Fratello, vicino a Messina, intorno al 1526. I suoi genitori discendevano da schiavi africani e appartenevano a un proprietario terriero di nome Manasseri da cui presero il cognome. Suo padre Cristoforo fu promosso caposquadra e a Benedetto fu accordata la libertà perché figlio primogenito. Mentre cresceva stupiva i conoscenti per la sua santa condotta, tanto da meritarsi il soprannome di "il santo moro". Fu spesso schernito a causa del colore della sua pelle e dell'estrazione servile dei suoi genitori, ma la sua pazienza nel sopportare tali insulti convinse un giovane di nome Lanza, responsabile di un gruppo di giovani eremiti francescani, a riconoscere che Benedetto aveva la stoffa del religioso. Lo invitò a unirsi a loro. Quando Lanza mori, Benedetto fu scelto come superiore. Non molto tempo dopo, nel 1562, il papa ordinò agli eremiti di sciogliersi e di unirsi a un ordine riconosciuto. Benedetto scelse i Frati Minori dell'Osservanza ed entrò nella loro casa nelle vicinanze di Palermo come fratello converso. Dopo avere passato tre anni in un'altra casa, vi ritornò, a lavorare come cuoco, godendo della solitudine che tale incarico gli concedeva, pur non riuscendo a tener celata la propria santità ai fratelli.

Nel 1578 fu scelto come guardiano della casa, un incarico sorprendente per uno che era analfabeta e soltanto frate laico. Si dimostrò un superiore ideale, dotato di valida capacità di giudizio e gran tatto. La sua fama di santo e taumaturgo si diffuse per tutta la Sicilia, tanto che non poté più evitare l'attenzione e le richieste di favori della gente.

Alla scadenza del suo incarico di guardiano, grazie a quella conoscenza istintiva e quasi infusa della Scrittura e delle questioni teologiche, fu nominato vicario della casa e maestro dei novizi. In seguito gli fu permesso di ritirarsi da tali incarichi per tornare a fare il cuoco, ma, a questo punto, era troppo famoso per vivere nella solitudine desiderata: era visitato ogni giorno da poveri che chiedevano la carità, da malati che volevano essere curati e da ricchi (tra cui il viceré di Sicilia) che richiedevano consigli e direzione spirituale. La sua vita si basava sull'austerità, il digiuno e la penitenza.

Morì nel 1589 dopo breve malattia; il suo culto si diffuse in Italia, Spagna e America Meridionale, dove fu considerato protettore particolare della popolazione di colore. Fu canonizzato nel 1807 ed è uno dei santi patroni della città di Palermo.

Lascia un pensiero a San Benedetto il Moro

Ti può interessare anche:

San Benedetto da Norcia
- San Benedetto da Norcia
Abate, patrono d'Europa
S. Benedetto, padre del monachismo d'Occidente, restauratore dello spirito cristiano dei suoi tempi, nacque a Norcia, nell'Umbria, dalla nobile famiglia...
San Benedetto
- San Benedetto
Martire
Benedetto fu un soldato della guarnigione romana di stanza a Cupra (attuale Cupra Marittima), oggetto di una delle ultime terribili ondate di persecuzione...
San Benedetto d'Aniane
- San Benedetto d'Aniane
Religioso
Il nuovo Martirologio Romano ha spostato la ricorrenza di Benedetto dal giorno precedente: la data della sua morte è generalmente fissata all'11 febbraio...
San Benedetto Giuseppe Labre
- San Benedetto Giuseppe Labre
Pellegrino
Giuseppe Benedetto Labre nacque nel 1748 nel villaggio di Amettes, vicino a Boulogne, il maggiore dei quindici figli di un commerciante. A dodici anni...
Santi Benedetto, Giovanni, Matteo, Isacco e Cristiano
- Santi Benedetto, Giovanni, Matteo, Isacco e Cristiano
Monaci, protomartiri della Polonia
Esistono due fonti principali per la storia di questi martiri, la prima costituita dal racconto di S. Bruno (o Bonifacio) di Querfurt (19 giu.), amico...
San Benedetto di Hermillon
- San Benedetto di Hermillon
Pastore
Benedetto nacque probabilmente a Hermillon in Savoia, ma alcune fonti lo vogliono di nascita belga; da giovanissimo fu pastore e intorno al 1178 andò ad...
San Benedetto Menni
- San Benedetto Menni
Religioso
Angelo Ercole Menni nacque a Milano 1 11 marzo 1841. I suoi genitori, Luigi e Luisa Figini, erano ferventi cattolici che gli diedero un'educazione religiosa...
San Benedetto Biscop
- San Benedetto Biscop
Abate
Benedetto nacque da una nobile famiglia della Northumbria. Le sue origini, in effetti, spinsero Beda il Venerabile (673-735, 25 mag.), che è la fonte più...
San Benedetto
- San Benedetto
Eremita a Mezieres
Abate greco che fuggì da Patrasso e si stabilì a Mezieres, nella diocesi di Nantes, dove condusse una vita eremitica. La tradizione dice che fu accolto...
San Benedetto II
- San Benedetto II
Papa
Quando fu eletto al pontificato nel luglio 683 Benedetto, romano di nascita, aveva servito la Chiesa come cantore e come prete. Il Liber Pontificalis lo...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 19 luglio si venera:

Santa Macrina la Giovane
Santa Macrina la Giovane
Monaca
Macrina, figlia maggiore dei dieci figli di S. Basilio e di S. Emmehia, nacque nel 330 circa a Cesarea in Cappadocia, e all'età di dodici anni fu promessa in sposa. Alla morte improvvisa del fidanzato...
Altri santi di oggi
Domani 20 luglio si venera:

Sant' Apollinare di Ravenna
Sant' Apollinare di Ravenna
Vescovo e martire
S. Pietro dopo la Pentecoste, ricolmo di Spirito Santo, andava ovunque predicando che il tempo della salvezza era giunto ed era necessaria la fede in Gesù Cristo, per avere la vita eterna. Un giorno che...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 19 luglio tornava alla Casa del Padre:

Santa Macrina la Giovane
Santa Macrina la Giovane
Monaca
Macrina, figlia maggiore dei dieci figli di S. Basilio e di S. Emmehia, nacque nel 330 circa a Cesarea in Cappadocia, e all'età di dodici anni fu promessa in sposa. Alla morte improvvisa del fidanzato...
Altri santi morti oggi
Oggi 19 luglio si recita la novena a:

- San Cristoforo
I. Glorioso s. Cristoforo, che, appena convertito alla fede, vi applicaste con uno zelo instancabile a spargere nei popoli della Licia la luce della verità, o carcerato per la causa di Gesù...
- San Giacomo il Maggiore
I. O glorioso s. Giacomo, che per le vostra purità e poi vostro zelo meritaste di essere da Gesù Cristo, non solo sollevato al grado di apostolo, ma tra gli apostoli stessi privilegiato delle...
- Santi Anna e Gioacchino
O gloriosa madre di Maria, sant'Anna, per la rigorosa mortificazione che unisti alle tue preghiere per essere più facilmente esaudita da Dio, fa' che anche noi accompagniamo il fervore dell'orazione con...
- Santa Maria Maddalena
I. O modello dei penitenti, gloriosa Maddalena, che, tocca appena dalla grazia, rinunciaste subitamente a tutti i piaceri del mondo per consacrarvi all’amore di Gesù Cristo, otteneteci, vi preghiamo, la...
- Santi Nazario e Celso
I. Glorioso s. Nazario, che, per la vostra docilità allo insinuazioni della pia vostra madre Perpetua, erudita dallo stesso s. Pietro, foste fin dai primi anni vero modello d’ogni virtù...
- Sant' Anna
Gloriosa sant'Anna, madre di Maria, anello necessario nel disegno di Dio, tappa dovuta per un popolo in cammino verso la libertà e la consolazione, tu risplendi in mezzo ai poveri nella quiete di Dio...
- San Charbel Makhluf
O San Charbel amato da Dio, ti prego di illuminarmi, aiutarmi, insegnarmi a fare ciò che piace a Dio. O amorevole padre, Ti prego di affrettarti e di venire in mio aiuto. Ti prego di intercedere presso...
- Madonna del Carmine
O Vergine Maria. che ci hai beneficato con il dono del santo Scapolare, distintivo dei tuoi figli di predilezione, noi ti benediciamo per questo tuo dono e ti chiediamo la grazia di esserne sempre degni...