Cerca un santo:

Sagrada Família

Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe
Nome: Sagrada Família
Titolo: Tempio Espiatorio della Sacra Famiglia
Indirizzo: C. de Mallorca, 401 - Spagna


Vero simbolo e icona di Barcellona la Sagrada Familia è forse la più grande Basilica nel mondo, e al suo cospetto non si può non restare senza parole, sbalordisce per la sua immensità. Visibile per chilometri, nel punto più alto raggiunge 172 metri ed è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 2005.

Anche se inizialmente il suo progetto venne affidato all'architetto Francesc de Paula Villar, fu Antoni Gaudì a ereditarlo alla fine del 1883, e vi lavorò per oltre 40 anni fino alla sua morte per incidente. I lavori di costruzione sono durati talmente tanti anni che ancora oggi non sono terminati, se ne prevede la fine nel 2026, con il termine dell'ultima facciata; le monumentali presenti rappresentano le fasi della vita di Gesù: Nascita, Passione e Gloria.

Sagrada Familia da lontano
Vista da lontano


Con questo enorme tempio espiativo Gaudì volle infatti presentare la vita di Gesù e la storia della fede, un simbolismo presente nelle 18 torri, dedicate a figure importanti della Bibbia. Esse rappresentano i 12 apostoli, i 4 evangelisti, la Vergine Maria e la più alta di tutte ovviamente Gesù Cristo. Tutto proteso verso l'alto, questa la caratteristica dell’edificio, cercare di arrivare a Dio. Talmente alta da essere visibile da chilometri di distanza in tutta la città.

L'ESTERNO


Vista da vicino si rimane incantati dalla complessità dei suoi decori, quasi ogni centimetro è riccamente ornato, ed ogni cosa ha un suo simbolismo.

La facciata più importante è quella della Natività, ove troviamo le quattro torri dedicate agli Apostoli Mattia, Giuda Taddeo, Simone e Bartolomeo. Alte, affusolate e sormontate da cuspidi geometriche coperte di ceramiche colorate, sono una delle particolarità dell' opera.

Facciata della Natività Sagrada Familia
La facciata della nativita


Le caratteristiche ondulazioni presenti ovunque, lo stile gotico e i decori che comprendono animali come tartarughe e paperi, rendono il senso della vitalità ripreso anche nei finestroni che presentano frutti primaverili ed estivi. Oltre alle sculture che raffigurano le storie della Sacra Famiglia, i tre portali sono dedicati alla Fede, alla Speranza e alla Carità; su quello dedicato a quest'ultima ammiriamo la rappresentazione dell'incoronazione di Maria e sopra di essa l'albero della vita che simboleggia Gesù che ascende ai cieli. Questa è l'unica facciata che Gaudì vide terminata.

Dettagli Facciata Natività Sagrada Familia
Dettagli facciata natività


Spostandoci di poco troviamo la facciata della Passione, che al contrario della prima che deve trasmettere gioia, comunica terrore per simboleggiare la desolazione, il dolore e la morte di Gesù Cristo. Con le sue scarne decorazioni rende appieno l'effetto drammatico, le porte d'accesso sono incorniciate da pilastri obliqui e colonne a forma di osso, con tanto di corona di spine.

Facciata della Passione Sagrada Familia
Facciata della Passione


Tornano i portali dedicati rispettivamente a Fede, Speranza e Carità, mentre le quattro torri sono dedicate a Giacomo il Minore, Tommaso, Filippo e Bartolomeo.

Un particolare di questa facciata è il quadrato magico, grande 4 metri per 4,contenente 4 righe e altrettante colonne piene di numeri la cui somma in ciascuna di esse è sempre pari agli anni di Cristo.

Iniziata nel 2002 la facciata della Gloria, ornata non solo da simboli religiosi, rappresenterà l’uomo all’interno della Creazione: dalla sua origine alla sua morte, e la gloria celeste di Gesù; sarà quindi quella principale e darà accesso alla navata centrale.

La porta d'ingresso in bronzo, alta 5 metri, è iscritta con il Padre Nostro in catalano e la frase "Dacci oggi il nostro pane quotidiano" in cinquanta lingue.

Una volta terminata mostrerà, in ordine di ascensione, l’inferno, la morte, le virtù, i doni dello Spirito Santo fino ad arrivare alla cima dove si trova la Trinità. Le sette colonne esterne del portico simbolizzano i sette doni dello Spirito Santo.

L'INTERNO


Se l'esterno è monumentale e lascia senza fiato, addentrandoci all'interno si rivive lo stesso stupore e la stessa meraviglia.

Interno Sagrada Familia
L'interno


La pianta è a croce latina, con cinque navate, e tutto ciò che appare alla vista è simile ad un bosco, come aveva voluto Gaudì; le colonne sembrano infatti tronchi di albero con i loro rami alla cima.

La navata centrale termina con l'abside neo-gotico formato da sette cappelle, alte 35 metri e finemente decorate così come l'abside stesso con rappresentazioni dei santi fondatori dei principali ordini religiosi, le iniziali della Sacra Famiglia ed elementi della natura che fanno parte della simbologia religiosa fino al Padre Eterno nella cupola e la lanterna a sette braccia che rappresenta lo Spirito Santo.

Tra le varie cappelle maestose quella dell'Assunta, sovrastante la cripta, che una volta ultimata sarà illuminata da una lanterna alta 30 metri.

LA CRIPTA


La parte più antica della Basilica è la cripta sotto l'altare, che contiene la tomba di Gaudì, e al cui interno troviamo altre 7 cappelle dedicate alla sacra famiglia di Gesù: il Sacro Cuore, l’Immacolata Concezione, San Giuseppe, San Gioacchino, Sant’Anna, Sant’Elisabetta e San Zaccaria.

Cripta Sagrada Familia
La cripta


A differenza di tutto il resto dell'edificio questa è in stile neo-rinascimentale, con pavimenti a mosaico e colonne tutti decorati con foglie e viticci.

Ovunque volga l'occhio non si può che rimanere stupefatti, tutto è simbolo, tutto è decorato, e ogni cosa è al suo posto secondo un preciso volere. Persino le vetrate colorate che offrono uno spettacolo diverso a seconda dall'ora e quindi dalla luce esterna.

Vetrate Sagrada Familia
Vetrate colorate


I colori predominanti che illuminano gli interni sono delle fantastiche tonalità di rosso, verde, blu e giallo. Quelle dai colori più vivaci sono posizionate in basso mentre quelle traslucide sono montate nella parte più alta affinché risaltino al meglio i dettagli dei soffitti a volta.

Un'opera magnifica quasi impossibile da descrivere, che nonostante sia ancora in costruzione non può che affascinare, così come la stessa creazione del Signore.

ORARI


da Novembre a Febbraio: dalle 9:00 alle 18:00
Marzo: dalle 9:00 alle 19:00
da Aprile a Settembre: dalle 9:00 alle 20:00
Ottobre: dalle 9:00 alle 19:00 25 e 26
Dicembre e 1 e 6 Gennaio: dalle 9:00 alle 14:00

per l'accesso bisogna munirsi di biglietto al costi di:
General €26.00
Studenti €24.00
bambini fino a 11 anni €0.00
anziani €21.00
accompagnatori di disabili €0.00
disabili €0.00
giovani fino a 30 anni €24.00

VISITA IN TRE DIMENSIONI



Lascia un pensiero su Sagrada Família

Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 30 giugno si venera:

Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Martiri
Santi Primi martiri della santa Chiesa i protomartiri della Chiesa di Roma, barbaramente uccisi durante la persecuzione di Nerone
Altri santi di oggi
Domani 1 luglio si venera:

Sant' Aronne
Sant' Aronne
Fratello di Mosè
Sant'Aronne Il fratello maggiore di Mosè e Maria nacque in Egitto dal levita Amram, figlio di Caath, e da lochabed. Sposò Elisabetta, sorella di Naasson, che era capo della tribù di Giuda. Ebbe quattro...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti
Oggi 30 giugno si recita la novena a:

- Santa Filomena
Ti saluto, Filomena, Vergine e Martire di Gesù Cristo, e ti supplico di pregare Dio per i giusti, affinché si conservino nella loro giustizia e crescano ogni giorno di virtù in virtù. Credo in Dio, Padre...
- Santa Maria Goretti
Santa Marietta, con la tua mamma avete conosciuto l’umiliazione di essere insidiate e vessate dagli uomini guastati della famiglia vicina, ma non avete mai ceduto e siete rimaste fedeli al Signore. Concedici...
- San Tommaso
I. Per quel favore distintissimo che voi, o glorioso s. Tommaso, riceveste da Gesù Cristo, allorquando per accertarvi della sua risurrezione vi degnò d’una apposita apparizione, invitandovi a metter il...
- Santa Veronica Giuliani
I. Per quello speciali benedizioni con cui il cielo vi contraddistinse nella vostra più tenera età, allorquando fra le braccia ancor della madre convertiste coi consigli i più maturi chi stava per perdersi...