San Guglielmo di Bourges

San Guglielmo di Bourges
Nome: San Guglielmo di Bourges
Titolo: Vescovo
Nascita: Nevers, Francia
Morte: 10 gennaio 1209, Bourges, Francia
Ricorrenza: 10 gennaio
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Canonizzazione:
17 maggio 1218, Roma, papa Onorio III


Guglielmo di Donjon veniva da una nobile famiglia di Nevers (sulla Loira, nella Francia Centrale). Fu educato dallo zio Pietro, arcidiacono di Soissons (a nord est di Parigi). In giovane età fu nominato canonico di Soissons, e poi di Parigi. Sentendo la chiamata alla vita solitaria si ritirò nell'abbazia di Granmont. Una disputa interna all'abbazia guastò la sua pace e così decise di unirsi al più rigoroso Ordine cistercense, vestendo l'abito nell'abbazia di Pontigny. Fu eletto abate di due monasteri più piccoli dipendenti da Pontigny, prima a Fontaine-Jean, poi a Chalis vicino a Senlis.

Quando morì Henri de Sully, arcivescovo di Bourges, fu cercato un successore tra gli abati cistercensi. Guglielmo fu scelto mediante un'elezione a sorteggio che era consistita nell'estrarre una delle tre strisce (ciascuna contenente il nome di un candidato) poste sull'altare da Eudes, vescovo di Parigi e fratello di Henri; la scelta confermò i voti del clero.

Guglielmo avrebbe rifiutato la nomina se l'ordine di accettarla non fosse venuto sia dal papa, Innocenzo III (1198-1216), che dal suo superiore religioso, l'abate di Citeaux. Fu un vescovo modello, austero nella vita privata (portava il cilicio, si asteneva dalle carni rosse) e dedito totalmente alla cura pastorale e alle necessità spirituali e materiali dei poveri, da lui considerato primo dovere. Difese i diritti della sua Chiesa, ivi inclusi quelli sui terreni, contro la minaccia di intromissione del potere civile, sostenendo con successo la sua causa anche contro il re.

In quel tempo imperversava in Francia l'eresia degli albigesi ed egli svolse un ruolo attivo nelle crociate contro di essi, operando molte conversioni. Stava anzi preparando una missione tra loro quando fu colpito da una malattia mortale.

Volle predicare un ultimo sermone al suo popolo, sforzo che gli procurò una febbre altissima, accelerandone la fine. Chiese allora di essere posto in un letto di cenere e morì con le prime due parole del Mattutino sulle labbra, poco dopo la mezzanotte del 10 gennaio 1209. A Guglielmo, tumulato nella cattedrale di Bourges, furono attribuiti molti miracoli; nel 1217 gli fu pertanto dedicato un santuario. Papa Onorio III (1216-1227) lo canonizzò l'anno seguente.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Bourges in Aquitania, in Francia, san Guglielmo, vescovo, che, ardendo dal desiderio di solitudine e di meditazione, divenne monaco cistercense a Pontigny e quindi abate a Chaâlis; posto, infine, a capo della Chiesa di Bourges, mai tralasciò l’austerità della vita monastica, distinguendosi per la carità verso il clero, i carcerati e i bisognosi.

Lascia un pensiero a San Guglielmo di Bourges

Ti può interessare anche:

San Guglielmo da Vercelli
- San Guglielmo da Vercelli
Abate
Nel secolo XI nasceva a Vercelli, da nobili genitori, un fanciullo destinato dal Signore a fondare un numeroso ordine religioso. Al fonte battesimale ricevette...
San Guglielmo di Malavalle
- San Guglielmo di Malavalle
Eremita
Mancano i particolari della prima parte della vita di Guglielmo: pare fosse un soldato francese pentitosi della sua vita dissoluta e recatosi in pellegrinaggio...
San Guglielmo di York
- San Guglielmo di York
Vescovo
Nel 1140, alla morte dell'arcivescovo di York, Thurston, il re Stefano nominò Guglielmo Fitzherbert, conosciuto anche come Guglielmo di Thwayte e tesoriere...
San Guglielmo di Eskill
- San Guglielmo di Eskill
Abate
Guglielmo nacque intorno al 1125 a Saint-Germain presso Crépy-en-Valois, in Francia, e divenne canonico della chiesa collegiata di S. Genoveffa a Parigi...
San Guglielmo di Gellone
- San Guglielmo di Gellone
Monaco
Guglielmo visse in un periodo di importanti cambiamenti politici. Era nato durante il regno di Pipino il Breve (715-768), figlio di Carlo Martello (v...
San Guglielmo di Volpiano
- San Guglielmo di Volpiano
Abate di S. Benigno di Digione
Guglielmo di Volpiano nacque nel 962 da una nobile famiglia lombarda nel castello dell'isola di S. Giulio, sul lago d'Orta. In quegli anni il padre stava...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 20 luglio si venera:

Sant' Apollinare di Ravenna
Sant' Apollinare di Ravenna
Vescovo e martire
S. Pietro dopo la Pentecoste, ricolmo di Spirito Santo, andava ovunque predicando che il tempo della salvezza era giunto ed era necessaria la fede in Gesù Cristo, per avere la vita eterna. Un giorno che...
Altri santi di oggi
Domani 21 luglio si venera:

San Lorenzo da Brindisi
San Lorenzo da Brindisi
Sacerdote e dottore della Chiesa
San Lorenzo da Brindisi fu religioso francescano. Uomo singolare per intelligenza, seppe compiere le più belle opere per la gloria di Dio ed il bene delle anime. Compì i suoi studi nel convento di Verona...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 20 luglio nasceva:

Beato Pietro di Lussemburgo
Beato Pietro di Lussemburgo
Vescovo di Metz
Pietro nacque nel 1369, sesto figlio di Guido di Lussemburgo, conte di Ligny, e della moglie Mahaut di Chkillon; entrambi i genitori morirono quando aveva quattro anni, perciò fu allevato da una zia a...
Oggi 20 luglio veniva canonizzato:

San Luigi Maria Grignion da Montfort
San Luigi Maria Grignion da Montfort
Sacerdote
Luigi Maria Grignion nacque nel 1673 nella cittadina di Montfort in Bretagna; in seguito aggiungerà il nome della città natale al proprio cognome. Era il maggiore degli otto figli di Giovanni Battista...
Oggi 20 luglio si recita la novena a:

- San Cristoforo
I. Glorioso s. Cristoforo, che, appena convertito alla fede, vi applicaste con uno zelo instancabile a spargere nei popoli della Licia la luce della verità, o carcerato per la causa di Gesù...
- San Giacomo il Maggiore
I. O glorioso s. Giacomo, che per le vostra purità e poi vostro zelo meritaste di essere da Gesù Cristo, non solo sollevato al grado di apostolo, ma tra gli apostoli stessi privilegiato delle...
- Santi Anna e Gioacchino
O gloriosa madre di Maria, sant'Anna, per la dolce violenza che facesti al Cuore di Dio con le tue grandi elemosine ed opere di carità, ottienici dal Signore una carità simile alla tua, affinché Egli abbia...
- Santa Maria Maddalena
I. O modello dei penitenti, gloriosa Maddalena, che, tocca appena dalla grazia, rinunciaste subitamente a tutti i piaceri del mondo per consacrarvi all’amore di Gesù Cristo, otteneteci, vi preghiamo, la...
- Santa Marta di Betania
I. Per quell’ammirabile prontezza con cui voi, o gloriosa s. Marta, vi desto a seguire gli esempi, i consigli e gli inviti del Redentore divino, appena riudiste la voce, fino a diventare con universale...
- Santi Nazario e Celso
I. Glorioso s. Nazario, che, per la vostra docilità allo insinuazioni della pia vostra madre Perpetua, erudita dallo stesso s. Pietro, foste fin dai primi anni vero modello d’ogni virtù...
- Sant' Anna
Gloriosa sant'Anna, madre di Maria, tua Figlia è l'Immacolata, esente da tutti i peccati, benedetta tra tutte le donne. Eccola ai piedi della Croce del Figlio, la Beneamata, il cuore trafitto. Nessuno...
- San Charbel Makhluf
O San Charbel, potente intercessore, ti prego di impetrare per me la grazia, di cui ho molto bisogno (nominare). Basta una sola parola rivolta da te a Gesù, perché Egli mi perdoni, abbia pietà di me e...
- Madonna del Carmine
O Vergine Maria. che ci hai beneficato con il dono del santo Scapolare, distintivo dei tuoi figli di predilezione, noi ti benediciamo per questo tuo dono e ti chiediamo la grazia di esserne sempre degni...