Cerca un santo:

San Chentingerno

San Chentingerno
Nome: San Chentingerno
Titolo: Vescovo e abate
Nascita: 527 circa, Culross, Scozia
Morte: 612, Glasgow, Scozia
Ricorrenza: 13 gennaio
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione


Le notizie storiche si perdono nelle nebbie dei tempi che avvolgono il Galles e la Scozia mentre abbondano le leggende su Kentigern, che veniva chiamato anche Mungo, cioè "diletto". Proprio su questo nome è basata una leggenda: sua madre, che si dice fosse la principessa Thaney, venne resa gravida da un uomo sconosciuto; scoperta, fu condannata a essere gettata, a bordo di un carretto, dalla cima di una rupe sulla sponda meridionale dell'estuario del fiume Forth.

Si salvò, restando incolume, e un'imbarcazione di vimini la trasportò a Culross, sull'altro lato dell'estuario, dove diede alla luce suo figlio, lo affidò a S. Servano (1 lug.), che prese Kentigern sotto la sua protezione, dandogli il nome di Mungo.

Una volta cresciuto, Kentigern, che desiderava una vita solitaria, adottò lo stile monastico irlandese e alla fine si stabilì nella zona su cui ora sorge Glasgow. Raccolse intorno a sé una comunità e la fama della sua virtù era così diffusa che la gente del luogo lo scelse come vescovo; venne consacrato da un vescovo irlandese.

Svolse la sua attività pastorale nella regione di Strathclyde, ma la situazione politica era così turbolenta che fu coinvolto in varie lotte e poi esiliato, più probabilmente in Cumbria che in Galles, anche se vi è chi afferma che visse in quella regione e vi fondò un grande monastero, e che fu vescovo a S. Asaph. Ritornato al nord, passò un periodo nel Dumfriesshire e poi rientrò a Glasgow.

La leggenda dell'anello e del pesce, rappresentati nel City Anns di Glasgow, narra che la moglie di re Rydderch diede, come pegno d'amore a un cavaliere, un anello regalatole dal marito. Il re allora, sorpreso il cavaliere nel sonno, gli tolse senza svegliarlo l'anello dal dito e lo gettò in mare. Infine chiese alla moglie di mostrargli l'anello. La regina chiamò in soccorso Kentigern che, rassicurandola, mandò un frate a pescare. Questi prese un salmone, all'interno del quale fu ritrovato l'anello.

Incontrò S. Colomba (1 597, 9 giu.), quando questi era in fin di vita, e scambiò con lui il suo bastone pastorale: un fatto che potrebbe essere effettivamente avvenuto. Sembra che Kentigern sia morto nel 603 a ottantacinque anni, un'età più probabile dei centottantacinque anni che gli attribuisce un biografo. In Scozia e in altre diocesi settentrionali della Gran Bretagna viene venerato come primo vescovo di Glasgow, nella cui cattedrale si dice siano custodite le reliquie. La sua festività era inizialmente il 14 gennaio e l'ultima edizione del Martirologio Romano stabilisce che l'anno della sua morte è il 612.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Glasgow in Scozia, san Chentigerno, vescovo e abate, che in questa città pose la sua sede e si tramanda che abbia dato vita a una grande comunità monastica secondo il modello della Chiesa delle origini.

Lascia un pensiero a San Chentingerno


Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 30 giugno si venera:

Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Santi Primi martiri della santa Chiesa di Roma
Martiri
Santi Primi martiri della santa Chiesa i protomartiri della Chiesa di Roma, barbaramente uccisi durante la persecuzione di Nerone
Altri santi di oggi
Domani 1 luglio si venera:

Sant' Aronne
Sant' Aronne
Fratello di Mosè
Sant'Aronne Il fratello maggiore di Mosè e Maria nacque in Egitto dal levita Amram, figlio di Caath, e da lochabed. Sposò Elisabetta, sorella di Naasson, che era capo della tribù di Giuda. Ebbe quattro...
Altri santi di domani
newsletter Iscriviti alla newsletter per ricevere il santo del giorno sulla tua email:

Iscriviti
Oggi 30 giugno si recita la novena a:

- Santa Filomena
Ti saluto, Filomena, Vergine e Martire di Gesù Cristo, e ti supplico di pregare Dio per i giusti, affinché si conservino nella loro giustizia e crescano ogni giorno di virtù in virtù. Credo in Dio, Padre...
- Santa Maria Goretti
Santa Marietta, con la tua mamma avete conosciuto l’umiliazione di essere insidiate e vessate dagli uomini guastati della famiglia vicina, ma non avete mai ceduto e siete rimaste fedeli al Signore. Concedici...
- San Tommaso
I. Per quel favore distintissimo che voi, o glorioso s. Tommaso, riceveste da Gesù Cristo, allorquando per accertarvi della sua risurrezione vi degnò d’una apposita apparizione, invitandovi a metter il...
- Santa Veronica Giuliani
I. Per quello speciali benedizioni con cui il cielo vi contraddistinse nella vostra più tenera età, allorquando fra le braccia ancor della madre convertiste coi consigli i più maturi chi stava per perdersi...