Cattedrale di Sant'Agata

Sant' Agata
Nome: Cattedrale di Sant'Agata
Titolo: Duomo di Catania
Indirizzo: Piazza del Duomo - Catania
Dedicato a: Sant' Agata
Reliquie di: Sant' Agata


La maestosa Cattedrale di Sant'Agata, nel cuore del centro storico di Catania, sorge sul sito delle Terme Achilliane romane e del martirio della Santa, patrona della città.

La prima costruzione risale al 1094 ma nel corso degli anni è stata più volte distrutta a seguito di terremoti e ricostruita secondo i diversi stili dell'epoca; la chiesa attuale fu edificata nel 1711.

Esterno Cattedrale di Sant'Agata
L'esterno


L'ESTERNO


Non si può descrivere la meraviglia di trovarsi di fronte ad una tale magnificenza barocca, tutta in marmo bianco a cominciare dalla balaustra che ne delimita il sagrato ornata da 5 statue di Santi; statue che troviamo anche sulla facciata principale.

L'ingresso centrale, un portale composto da 32 formelle in legno scolpito che illustrano episodi della vita e del martirio di Sant'Agata, stemmi di diversi papi e simboli della cristianità, è affiancato da enormi statue che rappresentano San Pietro e San Paolo.

Statue dei Santi Pietro e Paolo Cattedrale di Sant'Agata
Statue dei Santi Pietro e Paolo


Sopra di esso, al centro di un finestrone, la statua di Sant'Agata, ai cui lati la accompagnano Sant'Euplio a destra e San Berillo a sinistra. Il tutto con colonne in granito, fregi, decori meravigliosi, compresa la cupola, con ampie finestre. Da citare la campana, dal peso di ben sette tonnellate e mezza che la rende la terza più grande d'Italia, dopo quella della basilica di San Pietro a Roma e quella del duomo di Milano.

Cupola e campanile Cattedrale di Sant'Agata
La cupola e il campanile


L'INTERNO


La pianta a croce latina è a tre navate in stile barocco riccamente adornate con legno decorato e oro, sulle cui campate sono raffigurate scene religiose di Santi.

Abside e presbiterio Cattedrale di Sant'Agata
Abside e presbiterio


La navata centrale termina con una profonda abside normanna, coperta con volta a botte ogivale e terminante con una parete semicircolare. Mentre esternamente essa presenta ancora l'antico paramento murario in pietra lavica dell'Etna, all'interno è decorata da un ciclo di affreschi opera del pittore romano Giovanni Battista Corradini.

Interno Cattedrale di Sant'Agata
L'interno


Alla fine della navata destra ,il primo altare sul quale troneggia una tela di santa Febronia del Borremans; di fronte troviamo la tomba del musicista catanese Vincenzo Bellini in marmo bianco e bronzo, ovviamente non è l'unico monumento funebre.

Ogni altare è guarnito da tele che rappresentano Santi, ed ogni transetto presenta monumenti dei vari Vescovi che si sono avvicendati nella città.

Nella navata di sinistra, oltre a 4 monumenti funebri, troviamo la Cappella del SS. Crocefisso che reca appunto un grande Crocifisso contornato dalle statue della Madonna Addolorata e di San Giovanni; anche questa navata è adornata, ad ogni altare, da tele raffiguranti Santi.

L'altare maggiore, in marmo policromo, è contornato da un coro ligneo a 34 stalli (seggi) ed è illuminato da una bella finestra monofora. Ma oltre le altre importanti Cappelle, della Vergine e del Santissimo Sacramento, troviamo la più amata dai fedeli, quella dedicata a Sant'Agata.

Cappella di Sant'Agata
Cappella di Sant'Agata


Maestosa, ricca, pregiata, è protetta da un'alta cancellata in ferro battuto.

L'altare, bianco e oro come tutti i decori, è sormontato da un trittico marmoreo che raffigura la Santa incoronata dal Cristo e dalla Madonna, con ai lati San Pietro e San Paolo. Più in alto gli evangelisti con i corrispettivi simboli, in basso invece degli angeli che tengono i simboli della Passione e vari bassorilievi che ritraggono il martirio della Santa.

Le pareti sono decorate da affreschi seicenteschi rappresentanti Santa Lucia in preghiera sulla tomba della Santa per invocare la guarigione della madre inferma e la Vergine Digna incoraggiata al martirio da Sant'Agata. E oltre i bellissimi monumenti funebri ecco sulla sinistra la parte più importante, il vero tesoro celato da una porta dorata finemente decorata che da accesso alla camera sotterranea chiamata dai catanesi a cammaredda.

Portale dorato Cattedrale di Sant'Agata
Il portale dorato


Si tratta di una piccola stanzetta le cui pareti sono fregiate da rappresentazioni di scene bibliche e temi agiografici; a destra lo scrigno che contiene delle teche antropomorfe con diverse parti del corpo della Santa: i femori, le mani, i piedi, una mammella ed il sacro velo.

Dietro un armadio argenteo si conserva il busto reliquiario, in argento sbalzato e smalti, ricoperto di gioielli, doni votivi tratti dal tesoro della Cattedrale, il quale racchiude la calotta cranica di Sant'Agata.

Un tesoro di valore incommensurabile per i cittadini catanesi e per i cristiani che si recano in questo splendido Tempio per pregare dinanzi ad una Santa tanto amata

La controfacciata della navata centrale è caratterizzata dalla presenza della cantoria in stile neoclassica realizzata nel 1926 su progetto di Carmelo Sciuto Patti dove troviamo l’organo monumentale.

Organo Cattedrale di Sant'Agata
L'Organo


ORARI


VISITE
dal lunedì al sabato: 09:00-12:00 16:30-19:00
domenica: 09:00-12:30 16:30-19:00

SS. MESSE FESTIVI
mattina: ore 8.00 - 9.30 - 11.00
pomeriggio: ore 18.00

SS. MESSE FERIALI
mattina: ore 7.30 - 10.00
pomeriggio: ore 18.00


VISITA IN TRE DIMENSIONI



Lascia un pensiero su Cattedrale di Sant'Agata

Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 28 febbraio si venera:

San Romano di Condat
San Romano di Condat
Abate
Il monachesimo fu uno dei più larghi e fecondi movimenti religiosi, che producessero effetti di spirituale perfezione e insieme di civile progresso. Per questo la schiera dei Santi monaci è quasi sterminata...
Altri santi di oggi
Domani 29 febbraio si venera:

Sant' Augusto Chapdelaine
Sant' Augusto Chapdelaine
Martire in Cina
S. Augusto Chapdelaine nacque il 6 gennaio 1814 in Normandia da famiglia di agricoltori presso la quale rimase fino a 20 anni, quando entrò nel seminario di Coutances dove fu ordinato sacerdote nel 1843...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 28 febbraio nasceva:

Beato Anton Maria Schwartz
Beato Anton Maria Schwartz
Fondatore
Antonio Schwartz nacque il 28 febbraio 1852 a Baden (Austria), quarto di tredici figli; il padre svolgeva un servizio civile minore ed era musicista di teatro. Dopo la scuola elementare, Antonio diventò...
Oggi 28 febbraio si recita la novena a:

- Volto Santo di Gesù
O Maria, tu che contemplasti con affetto materno il volto del fanciullo Gesù e con profonda commozione baciasti il suo volto insanguinato, aiutaci a collaborare con te all'opera della redenzione perché...
- Santa Cunegonda
I. O gloriosa S. Cunegonda, che tra gli agi della corte e lo splendore del trono non cercaste che la mortificazione dei vostri sensi e la felicità dei vostri sudditi, ottenete a noi tutti la grazia di...
- San Giovanni di Dio
I. Per quel miracoloso splendore e per quei suoni festivi onde il cielo illustrò la vostra nascita, o glorioso s. Giovanni, impetrate a noi tutti la grazia di mettere ogni nostra compiacenza nel risplendere...
- San Domenico Savio
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen. O Dio, vieni a salvarmi. Signore vieni presto in mio aiuto. Preghiera O San Domenico Savio che nei fervori eucaristici estasiavi il tuo spirito...