Beato Manuel Domingo y Sol

Beato Manuel Domingo y Sol
Nome: Beato Manuel Domingo y Sol
Titolo: Fondatore
Nascita: 1 aprile 1836, Tortosa, Spagna
Morte: 25 gennaio 1909, Tortosa, Spagna
Ricorrenza: 25 gennaio
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
29 marzo 1987, Roma, papa Giovanni Paolo II


Emanuele nacque a Tortosa nella provincia di Tarragona (Spagna), 1'1 aprile 1836; nell'ottobre del 1851 entrò nel seminario diocesano. Ordinato prete nel luglio 1860, si dedicò alla catechesi e alla predicazione. Nominato parroco di Aldea, nel 1862 il vescovo lo fece iscrivere all'università di Valencia, dove studiò tre anni per ottenere la laurea in teologia. L'anno successivo alla laurea venne nominato lettore di teologia presso il seminario diocesano di Tortosa. I compiti accademici non gli impedirono di esercitare un ministero energico e multiforme nella diocesi: il catechismo tra i giovani, l'impegno nella stampa religiosa e l'iniziativa delle missioni presso gli operai. Nel 1867 concelebrò la prima Messa di Enrico de Ossò y Cervellò (27 gen.), suo ex compagno di studi, caro amico e parente. Nel 1881 fondò la Congregazione degli operai diocesani per guidare il seminario, e l'anno successivo fondò a Roma il Collegio spagnolo di San Giuseppe, dove i giovani chierici spagnoli potevano essere ospitati per il completamento degli studi. Celebre per la santità della vita e sfinito dalle fatiche morì a Tortosa il 25 gennaio 1909. Il processo per la sua beatificazione cominciò presto e venne presentato ufficialmente nel luglio 1946. È stato beatificato da papa Giovanni Paolo II il 29 marzo 1987.

MARTIROLOGIO ROMANO. A Tortosa in Spagna, beato Emanuele Domingo y Sol, sacerdote, che fondò della Società dei Sacerdoti Operai Diocesani del Cuore di Gesù per suscitare le vocazioni sacerdotali.

Lascia un pensiero a Beato Manuel Domingo y Sol


Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 20 aprile si venera:

Santa Sara di Antiochia
Santa Sara di Antiochia
Martire
Il Sinassario Alessandrino è l'unico documento a portare testimonianza scritta di Santa Sara vissuta fra il III ed il IV secolo, ponendo il giorno commemorativo della sua "rinascita al cielo" (dies natalis...
Altri santi di oggi
Domani 21 aprile si venera:

Sant' Anselmo d'Aosta
Sant' Anselmo d'Aosta
Vescovo e dottore della Chiesa
Questo Santo è chiamato, a ragione, il primo degli Scolastici, ossia quei filosofi che ripresero lo studio della vera e sana filosofia del grande Aristotile, cristianizzandola. Nacque Anselmo ad Aosta...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 20 aprile nasceva:

Santa Rosa da Lima
Santa Rosa da Lima
Vergine
Fu il primo fiore dell'America meridionale. Nacque da ricchi genitori verso la fine del secolo XVI. Fu veramente una « rosa » che crebbe fra le spine; che la vita di lei è tutta un profumo di celestiali...
Altri santi nati oggi
Oggi 20 aprile si recita la novena a:

- Santa Caterina da Siena
I. Per quello spirito di orazione che voi aveste fin da bambina, per cui in essa metteste tutte le vostre delizie, e con l’angelica salutazione tante volte da voi ripetuta quanti erano i gradini...
- Santa Gianna Beretta Molla
O Dio, nostro Padre, tu hai donato alla tua Chiesa santa Gianna Beretta Molla, che nella sua giovinezza ha cercato amorevolmente te, e a te ha portato altre giovani, impegnandole apostolicamente in testimonianza...
- San Giorgio
I. Incomparabile s. Giorgio, che, professando fra i disordini della milizia idolatra il cristianesimo il più perfetto, dispensando ai poveri tutte le sostanze di cui per la morte di vostra madre diveniste...
- San Luigi Maria Grignion da Montfort
1. O grande apostolo del regno di Gesù per Maria, tu che indicasti alle anime i sentieri della vita cristiana suggerendo l’osservanza delle promesse battesimali e insegnasti come un segreto di santità...
- San Marco
I. Glorioso s. Marco, che al primo udire le prediche di s. Pietro, vi convertiste alla fede con tanta sincerità e con tanto fervore da essere da s. Pietro medesimo denominato suo figlio, e, come tale...