Beato Giuliano di Sant'Agostino

Beato Giuliano di Sant'Agostino
Nome: Beato Giuliano di Sant'Agostino
Titolo: Francescano
Nome di battesimo: Julián Martinet Gutiérrez
Nascita: 1550, Medinaceli, Spagna
Morte: 8 aprile 1606, Alcalá de Henares, Spagna
Ricorrenza: 8 aprile
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
23 maggio 1825, Roma, papa Leone XII


Giuliano Martinet nacque nella città spagnola di Medinaceli, da una famiglia scappata dalla Francia per fuggire la persecuzione dei calvinisti; benché discendenti di un'antica dinastia di cavalieri francesi, erano decaduti e Giuliano, ancora giovane, fu mandato come apprendista presso un sarto. Entrò poi in un convento francescano locale per mettere alla prova la sua vocazione, ma le dure ristrettezze che s'imponeva e le insolite devozioni che praticava persuasero i superiori che fosse mentalmente instabile e venne allontanato. Tornò al suo mestiere fino a quando incontrò un sacerdote francescano, Francesco de Torres, che stava organizzando una missione parrocchiale in una città vicina, il quale rimase tanto colpito dalla devozione di Giuliano da prenderlo con sé. Parlò poi in favore di Giuliano al superiore di un'altra casa francescana che accettò di accoglierlo come novizio. Il risultato fu lo stesso: l'estrema religiosità di Giuliano lo fece giudicare troppo poco equilibrato per la vita religiosa. Giuliano si costruì allora una cella nelle vicinanze vivendo per alcuni anni da eremita; presto la gente del luogo cominciò a considerarlo un santo e fu ripreso come novizio dai superiori, questa volta con successo: dopo un anno fece professione come fratello laico, prendendo il nome religioso di Giuliano di S. Agostino. Continuò a imporsi dure privazioni e penitenze corporali, lacerandosi il corpo con vari strumenti e rifiutandosi di dormire nel letto, preferendo trascorrere la notte appoggiato a un muro o all'aria aperta. Di quando in quando Francesco de Torres richiedeva il suo aiuto durante le missioni, poiché Giuliano aveva dimostrato di essere molto eloquente e di avere il dono della profezia. Quando la sua fama giunse a corte, fu invitato a predicare davanti ai reali ma, quando arrivò, l'emozione e la tensione nervosa furono tali da non riuscire a dire nulla. Morì nel 1606; fu immediatamente venerato come santo dalla gente e numerosi furono i miracoli a lui attribuiti, ma la beatificazione venne solo nel 1825.

MARTIROLOGIO ROMANO. Ad Alcalá de Henares in Spagna, beato Giuliano di Sant’Agostino, religioso dell’Ordine dei Frati Minori Scalzi, che, ritenuto folle per il suo mirabile spirito di penitenza e più volte allontanato dalla vita religiosa, predicò Cristo più con l’esempio della sua virtù che con le parole.

Lascia un pensiero a Beato Giuliano di Sant'Agostino

Ti può interessare anche:

Beato Giuliano Maunoir
- Beato Giuliano Maunoir
Sacerdote gesuita
Nato nella diocesi di Rennes nel 1606, Giuliano entrò nell'Ordine gesuita nel 1625. Nel 1640 cominciò a lavorare all'evangelizzazione della Bretagna, dedicandovi...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 17 luglio si venera:

Sant' Alessio
Sant' Alessio
Mendicante
Santo Alesso fu figliuolo d'un nobilissimo uomo di Roma, il quale aveva nome Eufemiano, ed era il maggiore che visse nella corte dello Imperatore; Eufemiano uomo di tanta di tanta ricchezza e di tanta...
Altri santi di oggi
Domani 18 luglio si venera:

San Federico di Utrecht
San Federico di Utrecht
Vescovo
Federico fu vescovo di Utrecht dall'820 circa alla morte. Nipote del re dei Frisi Radbodo, fu ordinato prete della diocesi di Utrecht e fu incaricato dell'educazione dei catecumeni: succedette nell'episcopato...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 17 luglio nasceva:

Sant' Ursmaro
Sant' Ursmaro
Vescovo-abate di Lobbes
Intorno al 689 l'abbazia di Lobbes nell'attuale Belgio, fondata nella prima parte dello stesso secolo da S. Landelino (15 giu.), fu affidata alle cure di Ursmaro, forse già vescovo o più probabilmente...
Oggi 17 luglio tornava alla Casa del Padre:

Santa Edvige
Santa Edvige
Regina di Polonia
Edvige, nata nel 1374, figlia di Ludovico d'Angiò, re d'Ungheria e Polonia, e di Elisabetta di Bosnia, aveva appena un anno quando fu promessa in sposa a Guglielmo, erede degli Asburgo al Granducato d'Austria...
Altri santi morti oggi
Oggi 17 luglio si recita la novena a:

- San Cristoforo
I. Glorioso s. Cristoforo, che, appena convertito alla fede, vi applicaste con uno zelo instancabile a spargere nei popoli della Licia la luce della verità, o carcerato per la causa di Gesù...
- San Giacomo il Maggiore
I. O glorioso s. Giacomo, che per le vostra purità e poi vostro zelo meritaste di essere da Gesù Cristo, non solo sollevato al grado di apostolo, ma tra gli apostoli stessi privilegiato delle...
- Santi Anna e Gioacchino
O gloriosa madre di Maria, sant'Anna, per quell'invitta pazienza con cui tollerasti la tua penosa sterilità, ottieni a noi pure una costante rassegnazione in tutti i travagli di questa vita. Gloria al...
- Santa Maria Maddalena
I. O modello dei penitenti, gloriosa Maddalena, che, tocca appena dalla grazia, rinunciaste subitamente a tutti i piaceri del mondo per consacrarvi all’amore di Gesù Cristo, otteneteci, vi preghiamo, la...
- Sant' Anna
Gloriosa sant'Anna, madre di Maria e nonna di Gesù, hai condiviso il destino dei santi nella luce di Dio e sei potentissima nel cuore di tuo Nipote. Egli è venuto sulla terra per annunciare ai poveri la...
- San Charbel Makhluf
O amatissimo padre Charbel che risplendi nel cielo della Chiesa come una stella fiammeggiante, rischiara il mio cammino e fortifica la mia speranza. Per mezzo tuo chiedo questa grazia (nominare). Ti prego...
- Santa Teresa di Lisieux
In onore di santa Teresa di Gesù Bambino Dottore della Chiesa Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo, io Vi ringrazio per tutti i favori e le grazie di cui avete arricchito l'anima...
- Madonna del Carmine
O Vergine Maria. che ci hai beneficato con il dono del santo Scapolare, distintivo dei tuoi figli di predilezione, noi ti benediciamo per questo tuo dono e ti chiediamo la grazia di esserne sempre degni...