Beata Ombelina

Beata Ombelina
Nome: Beata Ombelina
Titolo: Badessa
Nascita: 1092 circa, Dijon, Francia
Morte: 1136 circa, Jully-les-Nonnais, Francia
Ricorrenza: 12 febbraio
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Beatificazione:
culto confermato nel 1703, sconosciuto,


Sorella di S. Bernardo di Clairvaux (20 ago.), Ombelina è conosciuta per i rapporti che quest'ultimo ebbe con lei, narrati in tutte le Vile di Bernardo. Il legame tra í fratelli era stretto e affettuoso, come testimoniato dal dolore di Bernardo per la morte del fratello Gerardo (13 giu.) e poi della stessa Ombelina. Di un anno più giovane del fratello, si dice che Ombelina gli assomigliasse quanto a bellezza fisica, ma probabilmente anche il ruvido carattere di Bernardo le può essere attribuito. Sposatasi con Guido de Marcy, nobile della casa di Lorena, Ombelina ebbe occasione di far visita a Bernardo a Clairvaux, abbigliata in conformità al suo rango sociale e accompagnata da numerosa scorta. Bernardo si rifiutò di vederla se ella non gli avesse promesso di fare ciò che le aveva raccomandato, in sostanza cioè di fare ammenda per la propria vita e di spogliarsi di ogni lusso. Ella scoppiò in lacrime, con la forza però di rispondergli: «Io posso essere una peccatrice, ma è per quelli come me che Cristo è morto, ed è perché sono peccatrice che ho bisogno dell'aiuto di uomini pii». Ancora memore, forse, del rimprovero di Bernardo, qualche anno dopo Ombelina chiese e ottenne il permesso dal marito di entrare in monastero, unendosi alle monache di Jully-les-Nonnais, vicino a Troyes, dove divenne poi badessa. Le mortificazioni divennero per lei il modo di cancellare gli anni di vanità e vita lussuosa, e morì alla presenza di tre dei suoi fratelli: Bernardo (che la tenne tra le braccia), Andrea e Nivardo. 11 suo culto fu confermato nel 1703. In precedenza veniva commemorata il 21 agosto, ma il nuovo Martirologio Romano ne ha trasferito la festa al giorno di oggi.

MARTIROLOGIO ROMANO. Nel monastero di Juilly nel territorio di Troyes in Francia, beata Ombelina, priora dello stesso cenobio, che, felicemente convertita dai piaceri del mondo ad opera di suo fratello san Bernardo abate di Chiaravalle, con il consenso del coniuge, si diede alla vita monastica.

Lascia un pensiero a Beata Ombelina


Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 21 febbraio si venera:

San Pier Damiani
San Pier Damiani
Vescovo e dottore della Chiesa
Glorioso collaboratore di S. Gregorio VII e come lui figlio di S. Benedetto. S. Pier Damiani è una delle glorie più fulgide della Chiesa nel secolo xi. Nacque a Ravenna verso l'anno 988 da buona famiglia, ma poco favorita dai beni di fortuna.
Altri santi di oggi
Domani 22 febbraio si venera:

Cattedra di San Pietro Apostolo
Cattedra di San Pietro Apostolo
Consegna delle chiavi
E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 21 febbraio nasceva:

San Roberto Southwell
San Roberto Southwell
Sacerdote gesuita, martire
Questo poeta-martire condivide con Gerard M anley T Topkins (che visse tre secoli dopo) gli allori letterari dei gesuiti inglesi. Come poeta la sua fama andò ben oltre il mondo cattolico e persino religioso...
Altri santi nati oggi
Oggi 21 febbraio si recita la novena a:

- San Gabriele dell'Addolorata
Caro san Gabriele, tu amasti il prossimo di tenero amore e pregasti per la conversione dei peccatori; ottieni a noi un sincero pentimento dei nostri peccati e la grazia di perseverare nelle opere buone...
- Volto Santo di Gesù
Signore Gesù, il tuo volto è l'irradiazione della Gloria del Padre e l'immagine del suo volto. Sulle tue labbra diffusa la grazia; Tu sei il più bello tra i figli dell'uomo. Chi vede te vede il Padre tuo...
- Santa Margherita da Cortona
I. Gloriosa s. Margherita, che allo scorgere l’esangue cadavere dell’ucciso vostro amante comprendesti subito l’impurità dei vostri affetti, e convertita a Dio sinceramente, cancellaste con le lacrime...