San Niceta il Goto

San Niceta il Goto
Nome: San Niceta il Goto
Titolo: Martire
Nascita: IV secolo, Nord del Danubio, Romania
Morte: IV secolo, Nord del Danubio, Romania
Ricorrenza: 15 settembre
Martirologio: edizione 2004
Tipologia: Commemorazione
Patrono di:
Melendugno


Insieme a S. Saba il Goto (12 apr.), S. Niceta è uno dei visigoti cristiani più noti, che subì il martirio nei primi secoli del cristianesimo. Le informazioni provengono da due passio, la più antica che risale al v secolo, da cui S. Simone Metafraste (28 nov.) trae dei dettagli per scrivere un'altra passio, che è meno attendibile. Secondo queste fonti, Niceta nacque sulle rive del Danubio in Dacia (l'attuale Romania); gran parte dei goti che vivevano in questa zona era ancora pagana, ma esistevano due raggruppamenti cristiani, uno ariano e l'altro cattolico.

In età ancora giovane, Niceta diventò cattolico e fu successivamente ordinato sacerdote da un grande missionario chiamato Ulfila, che, tra l'altro, tradusse la Bibbia nella lingua locale. Niceta stava svolgendo il suo ministero sacerdotale nel 369 quando il capo dei visigoti, Atanarico, diede inizio a una persecuzione che durò fino al 372. Irritati dal maltrattamento da parte delle autorità romane di alcuni visigoti, che avevano chiesto asilo per difendersi dagli unni in Moldavia, Atanarico decretò che un carro con l'immagine di una divinità locale attraversasse ogni paese notoriamente o presumibilmente abitato da cristiani.

Tutti i cristiani che avessero rifiutato di adorarla, sarebbero stati condannati a morte (l'esecuzione consueta era arderli dentro le loro case o nelle chiese). Niceta morì in questo modo, probabilmente nella sua chiesa, ma dato che non si conosce esattamente la data della morte, la festa è celebrata il giorno della traslazione delle reliquie a Mopsuestia in Cilicia, dove fu costruita una cappella per custodirle. E venerato come martire in tutte le Chiese greche e siriane, che lo collocano nella categoria dei "grandi martiri".

MARTIROLOGIO ROMANO. Sulle rive del Danubio, san Niceta il Goto, martire,
che fu messo al rogo per la sua fede cattolica per ordine del
re ariano Atanarico.

Lascia un pensiero a San Niceta il Goto

Ti può interessare anche:

San Niceta di Medikion
- San Niceta di Medikion
Egumeno
Niceta nacque a Cesarea di Bitinia (attuale Turchia) intorno al 760; sua madre morì quando era ancora bambino e suo padre entrò in un monastero lasciando...
San Niceta di Aquileia
- San Niceta di Aquileia
Vescovo
Il Martirologio Romano in questo modo Io descrive: «S. Niceta vescovo, in Dacia, che con la sua predicazione rese mansuete e gentili popolazioni che prima...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 21 maggio si venera:

San Vittorio di Cesarea
San Vittorio di Cesarea
Martire
La tradizione vuole che sia stato un soldato romano che ha subito il martirio a Cesarea di Cappadocia con Polieuto e Donato. La Chiesa cattolica lo venera il 21 maggio: era presente nel Martirologio Geronimiano...
Altri santi di oggi
Domani 22 maggio si venera:

Santa Rita da Cascia
Santa Rita da Cascia
Vedova e religiosa
Nacque Rita a Rocca Porena, paesello nei pressi di Cascia nell'Umbria, l'anno 1381. Sotto la vigile cura dei genitori la bimba cresceva giudiziosa e pia, come un fiore di serra, con particolar tendenza...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 21 maggio nasceva:

Beata Maria della Passione (Elena) di Chappotin de Neuville
Beata Maria della Passione (Elena) di Chappotin de Neuville
Religiosa, fondatrice
Nacque il 21 maggio 1839 a Nantes, in Francia, da nobile e cristiana famiglia. Nell'aprile 1856, ebbe una prima esperienza di Dio che la chiamava a una vita di totale consacrazione. Nel dicembre 1860 entrò...
Oggi 21 maggio si recita la novena a:

- San Filippo Neri
Il distacco dalle cose materiali L’animo di Filippo era molto staccato dai beni terreni. Rifiutò non solo la ricca eredità di un suo zio, ma neppure si curò di quella paterna. In vita rifiutò sempre eredità...
- Santa Maria Maddalena de' Pazzi
I. O gloriosa vergine Maddalena, che fin dai più teneri anni facendo vostra delizia l’unione la più perfetta col sommo Bene, la divozione la più fervorosa alla comun madre Maria...
- Santa Rita da Cascia
O santa Rita, che hai vissuto intensamente la tua vocazione cristiana anche nella pratica della povertà, della obbedienza e della castità nel Ordine Agostiniano e hai sempre lavorato per...
- Santissima Trinità
«Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto» (Gv 14,26). Eterno Padre...
- Santa Giovanna d'Arco
1 O gloriosa Vergine Giovanna D'Arco che, in tante battaglie vittoriosa, foste sostegno ai vostri soldati e terrore agli avversari, accoglietemi, ve ne prego, sotto la vostra protezione ed ottenetemi conforto...