Beato Francesco Zirano

Beato Francesco Zirano
Nome: Beato Francesco Zirano
Titolo: Sacerdote e martire
Nascita: 1564 circa, Sassari
Morte: 25 gennaio 1603, Algeri, Algeria
Ricorrenza: 25 gennaio
Tipologia: Commemorazione


Francesco nacque a Sassari in seno ad una famiglia di contadini. Grande devoto della Vergine Maria entrò nell'Ordine dei Frati Minori Conventuali e all'età di 22 anni fu ordinato sacerdote.

Nel 1590, un suo cugino e confratello, padre Francesco Serra, fu catturato da corsari musulmani che vagavano per le coste della Sardegna e portato come schiavo ad Algeri. Questo evento segnò una svolta nella sua vita: lasciò la tranquillità del monastero e, autorizzato da Papa Clemente VIII, fece il giro dell'intera isola raccogliendo denaro per il pagamento del riscatto. Nel 1602 si recò in Algeria con l'intenzione di liberare suo cugino e altri cristiani.

Si mosse nello spirito del capitolo XVI della "Regola non rialzista" che indica ai frati che sentono la particolare missione di essere "Inter Saraceni" cosa che dovrebbe essere un normale atteggiamento evangelico: "Non promuovere controversie né litigi, ma sottomettersi a ogni creatura per amore di Dio e confessare di essere cristiani ”. Né parole né discorsi, e ancor meno predicazione, ma presenza offerta con totale discrezione e, soprattutto, con cuore pacifico e fraterno.

Nonostante tutto questo, fu arrestato e condannato a morte senza processo. Rifiutò fermamente la proposta di abiurazione ed esortò i suoi compagni di cella a rimanere saldi nella loro fede in Cristo. I suoi persecutori risposero: “Sono cristiano e religioso di mio padre San Francesco e come tale voglio morire. E prego Dio che vi illumini affinché possiate riconoscerlo ”.
Chiese di essere confessato prima di morire, ma gli fu negato. Fu scuoiato vivo dalla testa per mano di un cristiano rinnegato di origine greca. "Nelle tue mani, Signore, raccomando la mia anima" furono le sue ultime parole prima di morire.

"Padre Francesco - disse, nell'omelia di beatificazione, il cardinale Amato - subì il supplizio, come un mite agnello, invocando il nome di Gesù, la Vergine e recitando i salmi. Secondo il racconto di un testimone oculare, il nostro martire morì sfinito dalle torture, gridò al Signore per ricevere il suo spirito. La sua pelle, imbottita di paglia, fu esposta alla pubblica profanazione a una porta della città ".

L'esecuzione avvenne il 25 gennaio 1603. Aveva 39 anni. Padre Serra riuscì in seguito a riconquistare la sua libertà e diede una degna sepoltura alle spoglie del cugino. La convinzione che la sua morte fosse quella di un vero martire fu subito manifestata dagli schiavi cristiani, che raccolsero le sue ossa e la sua pelle come reliquie. È stato beatificato da Papa Francesco il 12 ottobre 2014.

MARTIROLOGIO ROMANO. Nella città di Algeri, il Beato Francesco Zirano, sacerdote e martire, professo dai francescani conventuali.

Lascia un pensiero a Beato Francesco Zirano

Ti può interessare anche:

San Gesù Mendez Montoya
- San Gesù Mendez Montoya
Sacerdote e martire
Nacque a Tarimbaro, Michoacán (Messico) da una famiglia molto povera e, nonostante questo, entrò nel seminario di Michoacán, aiutato da amici e familiari...
Segui il santo del giorno:

Seguici su FB Seguici su TW Seguici su Pinterest Seguici su Instagram
Mostra santi del giorno:
Mostra santi
Usa il calendario:
Oggi 27 gennaio si venera:

Sant' Angela Merici
Sant' Angela Merici
Vergine, fondatrice
Nacque a Desenzano sul lago di Garda, nel 1474. Vigilata dai pii genitori, custodì diligentemente fin dai primi anni il giglio della verginità che propose di serbare intatto per tutta la vita. Aborriva...
Altri santi di oggi
Domani 28 gennaio si venera:

San Tommaso d'Aquino
San Tommaso d'Aquino
Sacerdote e dottore della Chiesa
Un astro di luce particolare e inestinguibile brilla nel cielo del secolo XIII; luce che attraversa i secoli, che illumina le menti: l'Angelico Dottore S. Tommaso. Nacque ad Aquino nell'anno 1227 dal conte...
Altri santi di domani
newsletter

Iscriviti
Oggi 27 gennaio nasceva:

Santa Margherita d'Ungheria
Santa Margherita d'Ungheria
Principessa e religiosa
Figlia del re d'Ungheria Béla IV Margherita nacque nel 1242 in Dalmazia. Sul suo Paese prolificava da alcuni mesi l'invasione mongola comandata da Bathu, nipote di Gengis Khan e i genitori trovarono scampo...
Altri santi nati oggi
Oggi 27 gennaio si recita la novena a:

- San Tommaso d'Aquino
San Tommaso, patrono degli studenti “… perché in lui siete stati arricchiti di tutti i doni, quelli della parola e quelli della scienza” (1 Cor 1,5) S. Tommaso, Dio ti ha chiamato a trascorrere la maggior...
- San Giovanni Bosco
Glorioso San Giovanni Bosco, che, per ottenere più abbondanti frutti di fede operosa e di ardente carità, istituiste la pia Unione dei Salesiani Cooperatori, fate che siano modelli di cristiane virtù e...
- San Biagio
1. Glorioso martire e nostro protettore S. Biagio, tu sin dalla fanciullezza sei stato sempre di esemplari virtù, e unendo alla sollecitudine pastorale di Vescovo l'arte della medicina, hai avuto modo...
- Sant' Agata
I. O gloriosa s. Agata, che fino dai primi anni vi dedicaste interamente a Gesù Cristo con voto di perpetua verginità, otteneteci che almeno da questo momento ci consacriamo irrevocabilmente al Signore...
- Presentazione del Signore
I. Per quella sì eroica obbedienza che voi esercitaste, o gran Vergine, nell'assoggettarvi alla legge della purificazione, ottenete anche a noi la più esatta obbedienza a tutti i comandi di Dio, della...
- San Geminiano di Modena
I. Ammirabile S. Geminiano, che poi vostro straordinario amore alla povertà, vi spogliaste ancor giovinetto del vostro patrimonio per darlo ai poveri, ed entrato nella clericale milizia, foste sempre così...